13.5 C
Milano
giovedì, Febbraio 2, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Maltrattamenti in famiglia. A Corsico, donna incinta, malmenata, trova il coraggio di mandare in galera l’ex marito

(mi-lorenteggio.com) Corsico, 15 maggio 2009 –  Uno dei tanti drammi, che avvengono quotidianamente tra le mura domestiche. Dove spesso vengono sfiorate tragedie o piccoli grandi miracoli li evitano.

Difficile trovare la forza di denunciare, di uscire dalla solitudine tra le mura domestiche, ma, ieri sera una donna ha deciso e ha trovato il coraggio di dire basta, di porre fine alla pressione psicologica e violenta dell’uomo.

Così, dopo due anni di sopprusi, come denuncia ai Carabinieri di Corsico, che sono intervenuti, ieri sera all’interno di un’abitazione di un quartiere popolare, la donna esasperata, con ematomi sul corpo,  in lacrime e spaventata, ha avuto la forza di fare quel gesto, difficile, soprattutto per chi è solo  di fronte a questi soggetti violenti, che è difficile tenere lontani.

Quando l’amore diventa odio o quando non si vuole accettare che una storia è finita o sta finendo, ecco, le concause di questi fatti.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata ieri sera, quando  intorno alle 22.30 circa i Carabinieri di Corsico, hanno arrestato, Z.V.C., peruviano, classe 1978, irregolare in Italia, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

L’uomo dopo essersi recato presso l’abitazione dell’ex moglie, al settimo mese di gravidanza, Z.G.E. connazionale,  classe 1986, l’aggrediva malmenandola.

I Carabinieri, intervenuti, suonavano alla porta, dove trovavano l’aggressore ancora in casa, mentre  la donna presentava diversi ematomi sul corpo.

Mentre la donna è stata portata al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Paolo di Milano,dove veniva dimessa senza prognosi.

La donna tornata a casa ha dovuto sporgere denuncia querela nei confronti ex marito, per maltrattamenti in famiglia, che avrebbe avuto inizio circa due anni fa.

Essendo, clandestino, l’uomo è stato anche denunciato per la violazione art. 6 legge stranieri. Ora, l’uomo si trova nel carcere di San Vittore.

Vittorio Aggio

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img