26.6 C
Milano
giovedì, Luglio 7, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Array

Viabilità Malpensa, il sindaco Albetti: “Non lasciamo che la politica dei “no” condizioni il futuro della nostra zona”

Ultimo aggiornamento il 20 Maggio 2009 – 15:33

Abbiategrasso, 20 maggio 2009 – “Giudico inopportuna la decisione assunta ieri da alcuni miei colleghi sindaci che hanno pronunciato il loro incondizionato “no” al progetto che prevede la realizzazione della strada di collegamento tra la statale 11 “Padana Superiore” a Magenta e la Tangenziale Ovest di Milano, con la variante di Abbiategrasso e l’adeguamento in sede del tratto della statale 494 da Abbiategrasso fino al nuovo ponte sul Ticino. Ora, il mio timore è che le risorse a disposizione di questa importante opera vengano dirottate su altre infrastrutture a servizio di altri territori, lasciando la nostra zona al palo”.

Così il sindaco Roberto Albetti interviene all’indomani dell’incontro tenuto in Regione, convocato dall’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo, dove ha espresso il parere favorevole del Comune di Abbiategrasso (come i Comuni di Milano e Magenta), nel rispetto del mandato ricevuto all’unanimità dal Consiglio Comunale fatto proprio anche dalla Giunta con apposita delibera.

“Se i “no” pronunciati ieri riusciranno a fermare la realizzazione dell’opera, condizioneranno in modo pesante il futuro della nostra zona e incideranno negativamente sulle opportunità di sviluppo, rimandando ancora una volta alle generazioni che verranno la soluzione di un problema viabilistico che ormai da anni pesa su tutto il Sudovest milanese – evidenzia con preoccupazione il sindaco Albetti – Una carenza infrastrutturale con la quale ogni giorno fanno i conti migliaia di pendolari e le nostre imprese e che incide sulla qualità della vita di tutti noi. Le amministrazioni comunali di Abbiategrasso con senso di responsabilità da anni portano avanti il proprio assenso a questo importante intervento di miglioramento della viabilità del nostro territorio, battendosi affinché tutte le possibili opere di mitigazione ambientale e paesaggistica possano essere accolte nel progetto. Lo ribadiamo ancora una volta: sviluppo e sostenibilità possono e devono essere conciliati. E’ un dovere della politica trovare soluzioni serie, capaci di dare risposta a problemi complessi, mettendo insieme esigenze diverse”.

“Trovo, quindi, inspiegabile il ripensamento di alcuni miei colleghi, che credo sia dovuto, in qualche caso, soprattutto a motivi elettorali. Un “no” che arriva dopo anni di lavoro condotto insieme in Regione Lombardia per giungere ad un progetto che comprendesse le giuste istanze del nostro territorio – fa notare il sindaco Albetti – Un’area, la nostra, che oggi, a causa del partito dei “no”, rischia di essere tagliata fuori dai collegamenti con il capoluogo lombardo e con Malpensa. La sfida per lo sviluppo del nostro territorio deve avere come orizzonte Fiera Milano, l’Expo 2015 e la stessa Malpensa. Su questi temi occorre continuare e rafforzare il cammino di collaborazione già intrapreso con molti comuni della zona”.

“La nuova strada – conclude il sindaco Albetti – serve per lo sviluppo del nostro territorio. Lo sanno bene i nostri cittadini, i nostri imprenditori, i commercianti, gli artigiani e le forze politiche. Occorre che anche loro facciano sentire la loro voce affinché Abbiategrasso e tutta la nostra zona non perdano questa strategica opportunità di ammodernare il proprio sistema viabilistico, ormai al collasso rispetto alle attuali esigenze di mobilità. Se l’opera non si farà, non sarà la vittoria di qualche politico, ma la sconfitta di tutto un territorio. Dobbiamo guardare al futuro, con senso di responsabilità”.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,609FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -