7.9 C
Milano
sabato, Febbraio 4, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Cesano. Dopo la diffida, nulla di fatto tra Sindaco, LAV e associazione Tom & Jerry

Cesano Boscone (2 giugno 2009) – Dopo l’ordinanza, dopo la diffida della LAV al Sindaco, si è tenuto venerdì mattina un incontro tra i rappresentanti provinciali della Lav (Lega anti vivisezione) e la responsabile dell’associazione animalista Tom & Jerry. Un incontro che aveva come oggetto della discussione l’ordinanza fatta dal Sindaco, lo scorso aprile in merito all’accesso dei cani al Parco Sandro Pertini. Un’ordinanza condivisa da gran parte dei cittadini cesanesi, tranne che dai proprietari dei cani, che speravano che questo incontro portasse, come speravano alcuni proprietari di cani, a modificare o togliere l’ordinanza.

Ma, ciò non è avvenuto, nessun accordo è stato trovato, nessuna modifica è stata apportata. Il Sindaco è uscito, per ora,  indenne dalle polemiche. E’ emersa, però, la disponibilità dell’Amministrazione a trovare un punto di equilibrio tra le diverse istanze, individuando, di comune accordo, soluzioni che possano contemperare le esigenze dei proprietari dei cani con quelle dei numerosi fruitori dei parchi pubblici.
Nel corso dell’incontro, sono stati affrontati altri temi relativi agli amici a quattro zampe.
La tutela degli animali domestici e dei loro diritti, una risposta alle esigenze dei proprietari e la realizzazione di politiche mirate che possano contemperare le diverse istanze sono i punti principali emersi nel corso di un incontro svoltosi nei giorni scorsi tra il sindaco di Cesano
Il primo cittadino si è detto disponibile ad avviare un confronto costruttivo per promuovere iniziative anche di sensibilizzazione, così come suggerito dalle due associazioni. “Dalla nostra anagrafe canina – ha detto D’Avanzo – risultano sul territorio cesanese meno di 500 cani e sulla base di questo numero abbiamo adottato progetti specifici. Come, per esempio, al Pertini dove le due aree cani, un tempo accessibili solo durante gli orari di apertura del parco, sono oggi, invece, disponibili 24 ore su 24. Però – dice D’Avanzo – si può e si deve fare di più, anche perché sembra che il reale numero dei cani si avvicini a 3000 circa”.

Vittorio Aggio

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img