13.6 C
Milano
mercoledì, Febbraio 1, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Estate in jazz con Martha J. – Notte di Note 2009 e Val Tidone Festival

(mi-lorenteggio.com) Milano, 06 giugno 2009 – L’estate di Martha J., apprezzata interprete jazz e non solo, si presenta ricca di appuntamenti e proposte: si comincia con Notte di note 2009 a Lecco, dove il 20 giugno, in quartetto con Francesco Chebat, Luca Garlaschelli e Daniele Donadelli e i ballerini Alejandro Angelica e Tali Gon, presenta Storie di Tango: da Carlos Gardel a Astor Piazzolla, un lungo viaggio attraverso la storia del tango, reinterpretato in chiave jazz ma senza tradirne lo spirito.

Si continua poi il 1 luglio con il Val Tidone Festival, rassegna internazionale itinerante tra i castelli, le ville e gli angoli più suggestivi della zona, a cui seguirà una serie di serate dedicate al fascino del jazz, nei locali, nelle piazze e sotto i cieli estivi di diverse località.
Martha J. nasce musicalmente negli anni Ottanta, quando, in compagnia della sua chitarra e di un repertorio che spazia dai folksinger americani alle ballate irlandesi, muove i primi passi sulla scena musicale milanese. Dopo un’immersione nel pop, che la porta a calcare le scene in Italia e all’estero e ad una partecipazione a Sanremo, dal 1999 si dedica quasi esclusivamente al jazz, ottenendo buoni riconoscimenti dalla critica e dal pubblico per le sue qualità interpretative, la capacità di emozionare con la voce e l’eleganza dello stile.

Collabora con alcuni dei più importanti musicisti della scena jazz (tra cui Attilio Zanchi, Giovanni Monteforte, Guido Bombardieri, Marchino Bianchi, Paolo Alderighi, Luca Garlaschelli, Gianni Satta e molti altri) e con la sassofonista americana Carol Sudhalter che, colpita dalla sua voce, le chiede di cantare alcuni pezzi nel suo Shades of Carol del 2005.

Qualche mese fa Martha J. entra in studio di registrazione per produrre That’s it!, con Francesco Chebat al piano, Roberto Piccolo al contrabbasso e Stefano Bertoli alla batteria, e No one but you, in duo con Francesco Chebat.

Molto positivi i commenti e le recensioni all’uscita dei due dischi: come scrive Elio Marracci su Jazzitalia, That’s it! è “un disco che ogni ascoltatore di musica jazz non potrà non apprezzare”, mentre No one but you è “un disco assolutamente da 10 e lode, davvero imperdibile per gli appassionati” (Giorgio Candiano – TGCom).

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img