31.7 C
Milano
mercoledì, Luglio 6, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Array

Droga. Crescono le richieste d’aiuto, il Comune vicino alle famiglie

Ultimo aggiornamento il 11 Giugno 2009 – 16:47

Milano, 11 giugno 2009 – “Un servizio più vicino alle famiglie che abbraccia oltre la droga, anche il toccante tema delle dipendenze più in generale e cerca di avvicinare giovani e adulti per un confronto autentico su queste problematiche”. È questa la nuova Linea Verde Droga e Dipendenze del Comune di Milano, gestita dal CeAS (Centro Ambrosiano di Solidarietà) presentata questa mattina dall’assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali Mariolina Moioli assieme a don Virginio Colmegna, consigliere di amministrazione dell’ente di solidarietà.

“Dal 1997 il numero verde 800.458.854 rappresenta un punto di riferimento per coloro che cercano un interlocutore autorevole per affrontare situazioni personali e familiari critiche – ha spiegato l’assessore Moioli –. Un importante osservatorio sui fenomeni legati alle dipendenze in città, ma anche uno strumento a disposizione del Comune per intervenire a sostegno delle famiglie e per fare prevenzione”.

“Il 41% delle famiglie che ci hanno contattato – ha aggiunto don Colmegna – ha richiesto fortemente una presa in carico diretta per un sostegno alle proprie funzioni genitoriali e un orientamento alla comprensione delle diverse forme di manifestazione del disagio adolescenziale e giovanile. Solo attraverso una relazione significativa e competente possiamo prevenire la china dell’avvio alla dipendenza per molti giovani”.

“L’obiettivo principale, condiviso, è quello della prevenzione – concludono Moioli e don Colmegna -. Vogliamo garantire un’informazione puntuale sui rischi connessi a determinate condotte e sulle opportunità di sostegno esistenti, ma anche farci carico del disorientamento e delle difficoltà che le famiglie manifestano in relazione ai figli adolescenti e cercare di costruire un rapporto con la scuola cercando di intercettare il bisogno di sostegno degli insegnanti”.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,610FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -