22.1 C
Milano
venerdì, Luglio 1, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Array

Pavia. Settimana di grandi successi per il regista Filippo Ticozzi: dopo la Francia, Lilli arriva anche in India

Ultimo aggiornamento il 13 Giugno 2009 – 11:15

(mi-lorenteggio.com) Pavia, 13 giugno 2009 – La settimana è iniziata bene per Filippo Ticozzi, il suo Lilli è stato selezionato in ben due festival internazionali francesi, il Festival International du film Vidéo de Vébron (21 – 25 luglio 2009) e il Festival International du film court Persona (dicembre 2009). Lilli, dopo il successo al 17° Festival du film de Vendome, dove ha vinto il premio speciale della giuria, viene accolto in Francia con affetto; i selezionatori dei festival hanno premiato la sua grande sensibilità e semplicità. Ma non è finita qui! La bellissima sorpresa arriva verso la fine settimana quando Lilli arriva fino in India; è infatti l’unico film italiano selezionato tra i 37 provenienti da tutto il mondo al Ahmedabad International Film Festival (25 – 28 giugno 2009). Grandi soddisfazioni per il regista Ticozzi che, girerà durante l’estate un cortometraggio sul tema della violenza sulle donne, in collaborazione con il Comune di Pavia.

Lilli di Filippo Ticozzi

Un film diverso, quando la diversità è solo guardare il mondo da un’altra angolazione.

Lilli, interamente girato in Oltrepo, racconta la storia di Giancarlo, un ragazzo “particolare” che vive con la madre e il suo cane Lilli tra le colline, cui un giorno un incidente cambia la vita. Una produzione La città Incantata, Lilli è stato girato con un budget bassissimo grazie all’impegno volontario di diversi professionisti del settore che hanno prestato la propria professionalità gratuitamente. Il mediometraggio “Lilli” del regista Filippo Ticozzi, prodotto dalla società di produzione pavese La Città Incantata, in collaborazione con La Cooperativa Sociale La Piracanta, con il contributo di Provincia di Pavia, Comune di Pavia e Auser Comprensoriale di Pavia.

Filippo Ticozzi Una scena del film

Filippo Ticozzi

Filippo Ticozzi inizia ad occuparsi di audiovisivi dopo una lunga esperienza in campo teatrale (C.R.T. di Milano, T.T.B. di Bergamo, ecc.) e una laurea al DAMS di Bologna. Nel 2002 partecipa alla redazione dell’Enciclopedia del Cinema Garzanti e, l’anno successivo, frequenta la scuola di regia cine-televisiva presso la casa di produzione Drop Out a Milano, con la quale collabora per l’anno 2004. Durante questo periodo realizza, insieme a Marco Carraro, Alessandro Fea e Maurizio Grillo, il documentario Regalo di Natale (Filmmaker Film Festival 2004, Fuori Formato), sugli scioperi degli autoferrotranvieri. Nell’inverno del 2004 è tra i fondatori della cooperativa La Città Incantata Produzioni Audiovisive, per la quale realizza alcuni documentari di carattere didattico-sociale, come Un posto nel mondo per CRES (Un Ciak Per L’Ambiente 2007); Il servizio civile volontario: un’esperienza possibile per Regione Lombardia; il videocatalogo Verdi in scena: Muti, Verdi e la Scala. Nel 2005 è aiuto regia e recita nel lungometraggio Schopenhauer di Giovanni Davide Maderna; dopodiché firma la regia, insieme allo scrittore Fulvio Fiori, e monta il cortometraggio Involontariamente (Milazzo International Film Festival 2006), film destinato alle scuole lombarde con lo scopo di sensibilizzare i giovani al volontariato. Nel febbraio del 2006 realizza Una storia semplice (Concorso Nazionale della Fondazione Carlo Perini – Menzione Speciale della Giuria, Secondo Concorso Nazionale per produzioni audiovisive sulla salute, Oltre le Immagini 2007). Nell’ottobre 2006 termina Lettere dal Guatemala (Imperia International Film Festival 2008 – Premio Miglior Documentario, VI Levante Film Festival, Potenza International Film Festival 2006, Itaca Film Festival 2007, Sguardi Puri 2007, Voci di Donna 2009) documentario in forma epistolare sulla popolazione Maya del Guatemala. Nel marzo 2008 è pronto il cortometraggio Lilli (XVII Festival du Film de Vendôme, European Competition – Premio Speciale della Giuria; International Youth Film Festival UK; International Film Festival Ireland 2009; I’ve Seen Films 2008, Tiscali Short) che ha scritto, diretto e montato. Ad aprile dà inizio alle riprese de Il paese sottile, serie di dodici documentari sul Cile in onda sul canale del pacchetto Sky Marco Polo a partire da novembre 2008, del quale cura la fotografia, la scrittura e la regia. Ora è in fase di post-produzione il medio metraggio Legna, tratto da un racconto di Raymond Carver e finanziato dalla Fondazione della Banca del Monte di Lombardia, del quale ha scritto la sceneggiatura e curato la regia; inoltre ha realizzato la video-installazione Testa di Vecchio+Testa d’Orientale per l’evento nazionale d’arte contemporanea Gemine Muse 2009 (G.A.I.). Saltuariamente organizza rassegne di film con il critico cinematografico Roberto Figazzolo (Moto Solidale – Festival dei Diritti 2008/09, Nottematematicamente – Festival dei Saperi 2008), e insegna didattica filmica (Università Cattolica di Brescia, Csv di Pavia).

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -