7.9 C
Milano
sabato, Febbraio 4, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Nuove per gli uccellini al Bosco in Città di Opera

(mi-lorenteggio.com) Opera, 16 giugno 2009 – Dopo avere studiato in classe le specie di uccelli autoctoni, ed avere seguito una lezione al parco tenuta dal responsabile dell’Ersaf, ex guardie forestali della Regione Lombardia, i bambini di quinta della Scuola Elementare Gianni Rodari, accompagnati dalle proprie insegnanti, hanno collocato alcune casette di legno su pioppi, olmi e querce del Bosco in Città per contribuire alla ripopolazione di quelle specie volatili che necessitano di una mano a tornare nei parchi cittadini. Le casette di legno accoglieranno rondini, gazze e altre specie preziose che nidificheranno quindi più agevolmente.

L’uscita al Bosco in Città è valsa anche una lezione sull’impiego dei pipistrelli ai quali, nel mese scorso, l’Amministrazione ha offerto una dimora fissando ad alberi e muri, sull’intero territorio comunale, le apposite casette denominate Bat Box.
“Così, grazie a questo piccolo mammifero ed alle altre specie di uccelli che popolano il territorio – commenta il Sindaco Ettore Fusco – si combatterà con maggiore efficacia, e soprattutto in modo ecocompatibile, anche il proliferare di insetti e zanzare”.
Opera torna a fare parlare di se per l’impegno ambientalista dei suoi amministratori e dopo le Bat Box studiate con l’Università dell’Insubria, i divieti di pesticidi ed il ripopolamento di balestrucci e rondini adesso trova alloggio, nella cornice del Bosco in Città, agli uccelli più deboli e bisognosi di scorgere luoghi idonei alla nidificazione.
“Il nostro paese sta riscoprendo una vocazione agricola e naturale – conclude Fusco, il primo cittadino del Comune con le spighe di grano sul suo stemma – che si stava perdendo insieme a quell’educazione civica che, proprio grazie all’impegno nell’insegnare il rispetto per la natura e la cosa pubblica, educa i giovani a onorare anche la famiglia, le persone e le istituzioni”.
Ed i piccoli cittadini operesi, grazie all’impegno della Scuola, dell’Amministrazione Comunale ed al buon funzionamento dell’istituto del Consiglio Comunale dei Ragazzi, si riappropriano in questo modo di quanto le ultime generazioni del paese, immerso nel Parco Agricolo Sud Milano, stavano inspiegabilmente dimenticando.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img