22 C
Milano
venerdì, Luglio 1, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Array

Trezzano. Chiuso contenzioso con Tasm: risparmiati oltre 500mila euro

Ultimo aggiornamento il 9 Luglio 2009 – 18:09

(mi-lorenteggio.com) Trezzano sul Naviglio, 9 luglio 2009 – Via libera, dal Consiglio comunale, per la chiusura di un contenzioso per il periodo 1994-2004. Approvata la proposta di transazione tra l’Ente e la società pubblica Tasm, che ha realizzato e gestisce gli impianti di depurazione delle acque civili e industriali collocati nella parte sud della metropoli (24 Comuni) per circa 500mila abitanti.
Il Comune di Trezzano ha raggiunto un accordo per pagare 431mila euro circa, anziché i circa 960mila euro chiesti da Tasm.
“La commissione consiliare – sottolinea il vicesindaco, Oliviero Camisani – ha lavorato con molta attenzione, affrontando una situazione difficile e che ha permesso di raggiungere un accordo bonario, evitando lungaggini con ulteriori costi. Mi ha un po’ sorpreso che la minoranza, FI e An, abbia votato a favore della relazione presentata, ma si sia astenuta, senza una reale motivazione, sulle delibere che rendevano concreta la proposta, riconoscendo l’importo come debito fuori bilancio”.

Il lavoro della Commissione appositamente costituita è stato lungo e meticoloso. Quando, circa un anno fa, l’Amministrazione aveva deciso di chiudere il contenzioso per evitare ulteriori aggravi sulle casse comunali, era stato istituito un gruppo d’indagine formato da componenti del Consiglio comunale: Oreste Sciumbata (presidente), Mauro Scolari, Giulia Renna, Giorgio Tomasino, Marco Di Stasio e Vincenzo Bianco. Ha verificato documenti, sentito funzionari comunali anche in pensione e ha predisposto la relazione finale, senza l’ausilio di alcun consulente.

Oggetto del contenzioso era una differente quantificazione del debito del Comune nei confronti di Tasm. L’indagine, molto accurata, ha permesso di verificare che alcune osservazioni della spa pubblica erano corrette, altre invece andavano riviste. Così il debito di 959.030,75 euro è stato ridotto a 430.873,76, con un risparmio per le casse comunali di 528.156,90 euro.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -