35.6 C
Milano
domenica, Luglio 3, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Array

Ambrosia, a Ceriano Laghetto multe per gli inadempienti

Ultimo aggiornamento il 27 Luglio 2009 – 21:55

(mi-lorenteggio.com) Ceriano Laghetto, 27 luglio 2009 – L’assessore all’Ambiente Antonio Magnani ha deciso di intervenire in maniera determinata sul problema dell’ambrosia, pianta infestante che causa gravi problemi respiratori a centinaia di persone allergiche.

Dopo avere raccolto le testimonianze di diverse cittadini colpiti dai disagi dell’allergia, ha convocato in data 16 luglio scorso, tutte le aziende agricole che operano sui terreni di Ceriano Laghetto, una quindicina, il servizio gestione e manutenzione delle Ferrovie Nord Milano (proprietario di numerose aree sul territorio di Ceriano) il servizio gestione e manutenzione del Parco delle Groane e il servizio concessioni stradali della Provincia di Milano, per fare il punto della situazione e chiedere interventi adeguati per lo sfalcio dell’infestante nel rispetto dell’ordinanza sindacale n.10 del 6 marzo 2009, che ne fissa modalità e tempi.

In seguito all’incontro, lo stesso assessore ha inviato una nuova lettera a tutti i destinatari della prima per informarli che a partire da questa settimana si è attivato il servizio di controllo da parte degli operatori comunali sulle aree soggette a crescita spontanea dell’ambrosia e che in caso di inadempienze agli obblighi di sfalcio possono scattare le sanzioni amministrative previste dalla legge, ovvero 250 euro per la presenza di ambrosia in appezzamenti fino a 200 mq, 500 euro per appezzamenti di oltre 200 mq.

“La sofferenza per l’ambrosia è un problema che riguarda sempre più persone e non è giusto che queste subiscano disagi anche gravi che riguardano la salute per colpa del disinteresse e e della superficialità di altri” -spiega Magnani. “Per questo, dopo avere coinvolto direttamente le imprese agricole chiedendo collaborazione, siamo pronti a partire con la fase di repressione per sanzionare chi non rispetta le regole”.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -