4.2 C
Milano
lunedì, Febbraio 6, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

I gioielli reali della Corte Sabauda esposti alla Venaria Reale

Torino, 28 luglio 2009 – Seconda splendida mostra temporanea alla Reggia di Venaria (a soli 10 km da Torino), il palazzo barocco dei Savoia denominato la Versailles italiana: dopo “Egitto. Tesori sommersi” la Reggia ospita, fino al 10 gennaio 2010, “Diademi e gioielli reali. Capolavori dell’arte orafa italiana per la Corte Sabauda”.

La mostra, curata da Stefano Papi, esperto di gioielli e da Tomaso Ricardi di Netro, storico e responsabile dell’Attività espositiva della Venaria Reale, racchiude gioielli della Corte Sabauda realizzati a partire dall’Ottocento dai migliori orafi italiani, insieme ad analoghe splendide opere del Sei e Settecento conservate nel Santuario di Oropa sulle montagne di Biella. Con questa esposizione la Venaria Reale procede nel percorso di riscoperta delle tradizioni della corte sabauda. I gioielli sono esposti nel cosiddetto “snodo garoviano”, le quattro grandi sale di rappresentanza che precedono la Galleria Grande realizzate all’inizio del Settecento, dove si svolgevano le grandi cerimonie della corte sabauda.

L’abilità cesellatoria spazia attraverso tre secoli: i gioielli più antichi risalgono al Seicento, i più moderni al Novecento. Di particolare valore i monili che gli orafi piemontesi crearono per ornare la statua della Madonna di Oropa, incastonando metalli e pietre preziose. Accanto a questi i gioielli “civili” che la devozione del popolo, dell’aristocrazia e della famiglia reale donarono nei secoli alla Madonna del grande santuario sulle montagne biellesi che dominava, fisicamente e spiritualmente, tutto l’alto Piemonte.

Lo sfarzo e la magnificenza della corte vengono rievocati anche attraverso i grandi ritratti di parata e i busti in marmo delle regine e delle principesse d’Italia, realizzati dai migliori ritrattisti italiani quali Giacomo Grosso e Pietro Canonica, ornate dai loro gioielli. Dall’estro creativo-tecnologico di Riccardo Mazza nascono tre “tableaux vivants” con i ritratti della Regina Margherita e di Maria José di Savoia che si illuminano, attraverso particolari proiezioni sulle speciali lastre in alluminio di grandi dimensioni, per offrire ai visitatori tutta la brillante e seducente bellezza di diademi, pendenti e collier della Real Casa.

L’esposizione, di cui è disponibile il catalogo, rientra nel percorso di visita della Reggia ed è compresa nel relativo biglietto d’ingresso (€ 17,00 intero; € 14,00 ridotto per gli over 65 e gli under 21; gratis per i bambini sotto i 12 anni).

Per informazioni e prenotazioni:
Tel: +39 011 4992333
Mail: prenotazioni@lavenariareale.it

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img