27.5 C
Milano
lunedì, Maggio 23, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Operazione trasparenza. Pubblicati sul sito del Comune di Milano retribuzioni e curriculum vitae dei dirigenti

Ultimo aggiornamento il 15 Settembre 2009 – 18:38

Milano, 15 settembre 2009 – L’articolo 21 comma 1 della legge 18 giugno 2009 n. 69, in attuazione dei principi di trasparenza e di buona amministrazione, obbliga gli enti a pubblicare sui propri siti istituzionali i curriculum vitae, i dati relativi alla retribuzione annua lorda, gli indirizzi istituzionali di posta elettronica e i numeri di telefono dei dirigenti, nonché i tassi di assenza e maggiore presenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale.

Il Comune di Milano, nel rispetto delle direttive ministeriali, ha individuato nell’home-page del sito istituzionale (www.comune.milano.it) il link denominato “operazione trasparenza” da cui è possibile visualizzare tutte le informazioni relative ai dirigenti presenti al 14.09.2009.

Nella giornata di ieri, lunedì 14 settembre, per problemi tecnici del server, si è verificato un disservizio che ha provocato una temporanea interruzione della pubblicazione dei dati, risolto nella mattinata di oggi, martedì 15 settembre.

Dall’elenco predisposto in ordine alfabetico, è possibile conoscere l’indirizzo di posta elettronica, il numero di telefono e, cliccando sull’apposito link, la retribuzione annua lorda riferita all’anno 2008 ed il curriculum vitae. Conseguentemente, per i dirigenti assunti nell’anno 2009, non avendo percepito emolumenti nell’anno 2008, è indicato l’importo previsto contrattualmente, la cui parte variabile sarà corrisposta in misura proporzionale all’effettivo grado di raggiungimento degli obiettivi.

Si precisa che in relazione alla retribuzione dei dirigenti a tempo indeterminato, sono indicati, nella colonna altro, gli eventuali ulteriori emolumenti che gli stessi hanno percepito (ad es. arretrati CCNL 2002-2005, incentivi L. 109/94 e s.m.i. (legge Merloni), compensi forensi, diritti di segreteria L. 312/80).

Ai fini del calcolo delle percentuali di assenza e presenza del personale è stato utilizzato il sistema EUROSTAT e sono stati considerati tutti i dipendenti a tempo indeterminato e determinato, compreso il personale dirigente, che hanno prestato servizio nel mese giugno 2009.

Per ogni singolo dipendente sono stati calcolati i giorni lavorativi teorici del mese di riferimento (21 giorni per il mese di giugno 2009), con l’esclusione dei sabati, delle domeniche e delle eventuali festività infrasettimanali. Mentre per il calcolo della percentuale di assenza sono stati calcolati i giorni di mancata presenza (ad esempio, ferie, malattia, permessi, aspettativa, congedo obbligatorio, maternità e allattamento ecc.) verificatasi a qualsiasi titolo, con l’esclusione dei sabati, delle domeniche e delle eventuali festività infrasettimanali.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -