25.5 C
Milano
martedì, Maggio 24, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Tutti i premiati per "Lombardia per il Lavoro" e "Rosa Camuna"

Ultimo aggiornamento il 3 Ottobre 2009 – 16:48

(mi-lorenteggio.com) Milano, 02 ottobre 2009 – Il cantautore Davide Van De Sfroos, la compagnia teatrale "I Legnanesi" e il pluricampione olimpico di scherma Edoardo Mangiarotti sono alcuni dei personaggi che riceveranno dal presidente Roberto Formigoni i premi "Rosa camuna 2009" e "Lombardia per il lavoro 2009".

Premi speciali alla memoria saranno invece assegnati alla scrittrice  Fernanda Pivano, alla giornalista Anna Del Bo Boffino e all’imprenditore Silvano Cusin. La consegna dei riconoscimenti – multipli di due sculture realizzate dagli artisti Marcello Morandini (per il premio "Rosa Camuna") e Floriano Bodini (per il premio "Lombardia per il lavoro") – avverrà lunedì 5 ottobre nel corso di una cerimonia, all’Auditorium Gaber della Regione Lombardia (piazza Duca d’Aosta 3 – Milano) che inizierà alle ore 17.

"Il Premio Rosa Camuna e il Premio Lombardia per il Lavoro – ricorda il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni – sono stati istituiti per iniziativa del mio Governo, rispettivamente nel 1997 e 1996, per riconoscere l’impegno e l’operosità di uomini e donne lombardi che hanno contribuito in modo significativo allo sviluppo economico e sociale della regione o che si sono distinti nel campo della cultura, dell’impegno civile e sociale e della creatività".

"Rimettere costantemente al centro dell’attenzione la persona – prosegue Formigoni – e le sue capacità di costruire nella società esperienze positive di vita, di lavoro, di solidarietà, di creatività culturale e artistica, ecco il senso che accomuna questi due premi. La Regione conferma così il suo impegno a sostenere la capacità di rischio e di iniziativa come leve fondamentali per costruire il futuro, anche e soprattutto in una fase di crisi economica, per continuare a edificare una terra di opportunità, di fiducia, di libertà e di solidarietà".

LE VINCITRICI DEL PREMIO ROSA CAMUNA DIVISE PER PROVINCIA

MILANO

– ROSSANA GALLI
Nata a Casalgrande (Reggio Emilia). A quattordici anni si trasferisce a Milano, dove nel 1982 rileva con il marito il Caffè Ristorante Galleria, diventandone amministratore unico. Cura la ristrutturazione e l’ampliamento del locale, che diventa un importante punto di riferimento della tradizione milanese. In qualità di presidente dell’associazione Il Salotto di Milano, si è impegnata per la riqualificazione e il rilancio della Galleria Vittorio Emanuele II.
– MARIA RITA GISMONDO
Nata a Catania, dove si laurea in Scienze Biologiche e poi in Medicina e Chirurgia. È titolare della Cattedra di Microbiologia Clinica presso l’Università degli Studi di Milano. È responsabile del laboratorio di riferimento nazionale per le emergenze infettivologiche e direttore del Laboratorio di analisi Microbiologiche dell’Ospedale Sacco di Milano. Ha prodotto circa duecento pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali e internazionali. Encomiabile l’impegno sociale in qualità di presidente della Fondazione Donna a Milano onlus.
– JOANNA LANDI
Nata a Pittsburgh, Pennsylvania (USA). Trasferitasi in Italia, apre uno studio di architettura e dal 1983 svolge volontariato a favore dei degenti dell’Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico di Milano, con l’associazione Vozza. Dal 1990 si dedica in particolare ai malati oncologici con l’associazione
Progetto Oncologia Umana di cui è vice presidente.
– MARINELLA MALACREA
Milanese, neuropsichiatra infantile e psicoterapeuta della famiglia, ha fatto parte dal 1980 al 1983 dello staff del Caf, il Centro di aiuto alla famiglia maltrattata e dal 1984 al 2003 di quello del Cbm, il Centro per il bambino maltrattato e la cura della crisi familiare. E’ stata tra le prime ad aver
affrontato il tema degli abusi sui minori.
– MARIA GIOVANNA MAZZOCCHI
Nata a Milano. Studi a Milano e in Germania, esperienze internazionali nell’editoria. Laureata in Scienze Politiche. Nel 1975 entra nella casa editrice fondata dal padre, l’Editoriale Domus. Diventa prima direttore generale, poi amministratore delegato nel 1977 e nel 1984, alla morte del padre, presidente. Accanto alla sua attività di editrice, fonda il Centro di Vairano e la società Automotive Safety Center, per il collaudo di veicoli e la formazione di autoriparatori e operatori del settore automobilistico.
– CAMILLA OCCHIONORELLI
Nata a Trani, milanese d’adozione, ha sempre coniugato la sua attività lavorativa alla Camera di Commercio di Milano con l’impegno a favore delle donne. E’ stata consigliere provinciale di Milano dal 1999 al 2004 e durante il suo mandato ha presieduto la Commissione consiliare per i diritti delle donne e componente della commissione regionale per le pari opportunità. Vicepresidente nazionale del Moica, il Movimento italiano casalinghe e del direttivo Unica, l’Unione intercontinentale casalinghe.
– ANNALISA ZANNI
Nata a Milano è stata curatrice di tutte le mostre del Museo Poldi Pezzoli dal 1979 e ne è diventata il conservatore nel 1982. Nel settembre 1998 è stata nominata direttore reggente del Museo e dal 1999 ne è direttore. Alla sua gestione si devono numerose esposizioni di artisti italiani e stranieri e
allestimenti come la nuova Sala d’Armi inaugurata nel 2000; la nuova Sala degli Ori e la Sala del Collezionista.

COMO

– GIOVANNA AGLIATI RATTI
Nata a Como, presidente della Bennet, azienda leader della grande distribuzione a livello nazionale, che ha fondato con il marito nel 1964. All’attività imprenditoriale affianca l’impegno nel  sociale, sostenendo progetti di volontariato anche a livello internazionale. Sostiene l’attività della
Fondazione Banco alimentare, collabora con l’Airc, l’Associazione italiana ricerca cancro e con il Fai, il Fondo per l’ambiente italiano.
LECCO
– SARA FUMAGALLI
Nata a Lecco, ha svolto per anni attività politica e istituzionale. E’ attiva nel mondo del volontariato con l’Umanitaria Padana onlus, di cui è coordinatrice dal 2006. È impegnata in prima linea a favore delle popolazioni colpite dalla guerra e dalle calamità naturali. Ha guidato missioni in Iraq, Afghanistan, Darfur-Sudan, Nord Sri Lanka, Kosovo, Libano, Israele.
MONZA
– DANIELA TRABATTONI
Monzese, appena laureata a pieni voti all’Università Statale di Milano, intraprende una brillante carriera nell’ambito della cardiologia invasiva. Unica donna della sua équipe, al Centro Cardiologico Monzino, si occupa di angioplastica. Ha presentato più di duecento lavori in numerosi
congressi internazionali e collaborato a trenta pubblicazioni. Viene nominata fellow, "collega", dall’American College of Cardiology di Atlanta (USA).
VARESE
– GINA LAMON
Nata a Noale (Venezia), trasferita a Varese, condivide l’attività del marito, fondatore di un’industria metallurgica. Contemporaneamente si dedica alle opere di beneficenza. Amplia e rimette a norma la Casa di riposo San Gaetano a Cairate, frazione di Sumirago, e dona allo stesso Comune un asilo nido per quarantacinque bambini.
PREMIO SPECIALE ALLA MEMORIA
– ANNA DEL BO BOFFINO – (8 marzo 1925 – 5 marzo 1997).
Anna Del Bo Boffino si laurea in filosofia a Milano nel 1948. Comincia l’attività giornalistica nei primi anni Cinquanta. Diventa un importante punto di riferimento per l’emancipazione femminile. Anna Del Bo Boffino porta poi nelle istituzioni il suo impegno a favore dei diritti delle donne: a Milano sarà infatti consigliera comunale nel 1975 e consigliera provinciale dal 1985 al 1990. Dal 1985 fino al 1997, anno della sua morte, presiede la Commissione consultiva sui temi della donna della Provincia di Milano.
– FERNANDA PIVANO – (Genova, 18 luglio 1917 – Milano, 18 agosto 2009).Trasferita a Torino nel 1929, vi svolge gli studi, conseguendo una laurea in Lettere nel ’41 e una
laurea in Filosofia nel ’43. Traduce nel 1943 "Addio alle armi" di Hemingway, che verrà pubblicato nel 1948. Nel 1949 si trasferisce con il  marito a Milano. Traduce i maggiori autori classici americani e introduce per prima in Italia gli scrittori della beat generation.
BENEMERENZA SPECIALE
– CARLA GARBAGNATI CROSTI –
Nata a Erba (Como) è residente a Milano. Insegnante e dirigente scolastica, è stata vicepresidente dell’Ande l’Associazione nazionale donne elettrici. Nel 1993 fonda il Gils, il Gruppo italiano lotta alla sclerodermia e dal 2001, è presidente dell’associazione. Nel 2007 è tra le fondatrici dellala Fesca, la Federazione europea per la sclerosi sistemica.

I VINCITORI DI "LOMBARDIA PER IL LAVORO" DIVISI PER PROVINCIA

MILANO

MARIA ADELAIDE ASNAGHI e SARA MANTERO
Ricercatrici al dipartimento di Bioingegneria del Politecnico di Milano, hanno sviluppato un innovativo bioreattore rotante che ha permesso il primo trapianto al mondo di tracheaingegnerizzata senza necessità di terapie anti-rigetto. Il risultato raggiunto testimonia l’immensopotenziale delle terapie di ingegneria dei tessuti biologici ed apre nuovi orizzonti per la medicinarigenerativa.
ADALBERTO CORSI
Nato a Milano, nella sua carriera lavorativa ha rappresentato la società Aurora, marchio storico leader nella produzione e commercializzazione di prodotti per la scrittura. Presidente di Fnaarc (Federazione nazionale associazioni agenti e rappresentanti di commercio) ha promosso corsi di
formazione continua a favore della categoria. Ha avuto il merito di sviluppare alcune tra le più importanti manifestazioni fieristiche milanesi e regionali, quali Milano vende moda, e Bit.
ANTONIO INTIGLIETTA
Nato a Brindisi, milanese d’adozione, è fondatore, presidente e amministratore delegato di Gefi. E’ socio fondatore della Compagnia delle Opere (CdO) dove ricopre cariche di responsabilità sia a livello regionale che nazionale. E’ stato vice-sindaco del Comune di Milano. Oggi riveste cariche in
vari organismi culturali e di solidarietà.
I LEGNANESI
Il gruppo teatrale, fondato da Felice Musazzi nel 1949, nacque all’oratorio maschile di Legnarello, mettendo in scena commedie in insubre, l’idioma della Lombardia occidentale. L’ambientazionetipica delle loro commedie è la corte e i suoi protagonisti sono i Colombo, famiglia composta da tre
persone: Teresa, Giovanni e la figlia Mabilia. E’ tra le compagnie dialettali più conosciute in Italia e in Europa.
EZIO SANTIN
Nato a Milano nel 1937. Rileva nel 1976 con la moglie una vecchia osteria, trasformandola nella blasonata "Cassinetta di Lugagnano" nota per gli squisiti piatti tradizionali lombardi. Negli anni ’90 riceve le ambite tre stelle della guida Michelin. Oggi Santin è presidente del Gruppo di Ristoranti
"Le Soste", che raggruppa i migliori locali d’Italia.
COMO
DAVIDE BERNASCONI in arte Davide Van De Sfroos
Nato a Monza e cresciuto a Mezzegra sul lago di Como, canta e compone testi in dialetto tremezzino (o laghèe). Nei primi anni ’90 forma i "De Sfroos". Il successo arriva nel 2001 con "Esemm partii", album che gli regala il disco d’oro e riceve la Targa Tenco per il miglior album in lingua locale. Nel 2008 la sua fama è confermata dal suo ultimo album "Pica!" che si colloca al 4°posto della classifica di dischi più venduti in Italia e si aggiudica la Targa Tenco.
LECCO
ANTONELLA STUCCHI

Nata ad Olginate (Lecco), è presidente della AAG Stucchi, azienda nata nel 1944 e specializzata nella produzione di componenti elettrici per illuminazione. Nel 1968 dopo la morte del padreAristide, fondatore della ditta, assume il comando societario e in quell’anno l’azienda, raggiungere il più alto fatturato dalle sue origini.
MONZA
FELICE BOGA

Nato a Cesano Maderno (Monza), rileva con i due fratelli il mobilificio del padre e fonda Habitare, impresa impegnata nel campo dell’arredamento. Nel 2004 crea Medica, divisione del gruppo Habitare, destinata all’arredo sanitario e nel 2006 Hbs, Habitare Biomotic Security. Ha saputo
trasformare un mobilificio a conduzione familiare in un gruppo imprenditoriale conosciuto eapprezzato in Italia e all’estero.
ALBERTO GIUSEPPE CARMINATI
Nato a Milano, nel 1984 diventa titolare unico della vetreria artigiana Paolo Repossini di BovisioMasciago (Monza). Trasferita l’attività a Cesano Maderno, l’ Iglass diventa sempre più competitiva nel settore del vetro di grosso spessore. Negli anni diventa consulente di noti studi di architettura e
punto di riferimento di importanti aziende industriali della lavorazione del vetro.
PAVIA
FEDERICO RADICE FOSSATI

Nato a Milano, nel 1977 fonda l’azienda agricola Federico Radice Fossati a Mezzana Bigli (Pavia), dove gestisce anche l’agriturismo Locanda Cascina Erbatici, riconosciuta dalla Regione Lombardia
come cascina didattica. E’ fondatore e consigliere della Fondazione Milano per la Scala, consiglieredel Touring Club Italiano, dell’Orchestra sinfonica Giuseppe Verdi di Milano, e della Siam, la Società d’incoraggiamento d’arti e mestieri.
VARESE
GIORGIO MERLETTI

Nato ad Arsago Seprio (Varese), è impegnato dal 1972 nell’azienda di famiglia specializzata nella falegnameria per l’edilizia e carpenteria. Collabora con numerosi studi di architettura ricercandosoluzioni innovative nel rispetto dell’ambiente. La valorizzazione del capitale umano attraverso laformazione, in particolare dei giovani, è stata una delle priorità che gli hanno permesso diaccrescere le competenza in azienda.
RENZO STELLINI
Nato a Samarate (Varese), entra giovanissimo nell’azienda paterna, conciliando lavoro e formazione scolastica. Nel 1984 acquisisce la Tessitura Tosi di Busto Arsizio, la più antica fabbrica di tessuti della zona. La Tessitura Stellini estende il campo di attività anche alla filatura di polipropilene e alla
tessitura a maglia e in pochi anni conquista il mercato europeo e mondiale.
BENEMERENZA PER MERITI SPORTIVI
EDOARDO MANGIAROTTI

Nato a Renate (Monza) nel 1919. E’ l’italiano che ha vinto il maggior numero di medaglie nelle olimpiadi e nei campionati mondiali: tra il 1936 e il 1960 ha vinto sei medaglie d’oro, cinque d’argento e due di bronzo. E’ il più grande schermitore di spada di tutti i tempi. Presidente dell’Unione nazionale veterani dello sport, membro d’onore del Consiglio Federale della Federazione Italiana Scherma e della Féderation internationale d’escrime (Fie).
PREMIO SPECIALE
STEFANO GUATELLI

Nato a Londra nel 1964, nel 1992 fonda a Milano l’agenzia fotografica NewPress Service e collabora con le principali testate nazionali. La NewPress Service cresce coprendo tutto il territorio nazionale mantenendo il suo quartier generale a Milano. Possiede un grande archivio digitale di milioni di foto scattate principalmente in Lombardia.
PREMIO SPECIALE ALLA MEMORIA
SILVANO CUSIN

Veneto di nascita, milanese d’adozione, è stato il fondatore della Gemeaz Cusin Ristorazione, specializzata in pasti collettivi e prima in Italia a credere nella ristorazione collettiva organizzata. Impegnato nel sociale con la Fondazione Banco Alimentare per fornire cibo ai bisognosi e nel sostegno alla missione di pace in Bosnia. Ha donato all’Ospedale Civile di Goradze le attrezzatureda cucina. La Gemeaz festeggia quest’anno il 60° di attività.

Redazione

 

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -