28.4 C
Milano
lunedì, Maggio 16, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

A Opera prosegue la lotta alle zanzare con il Bat Box e parte la campagna Depiliamoci

Ultimo aggiornamento il 12 Ottobre 2009 – 23:37

(mi-lorenteggio.com) Opera, 12 ottobre 2009 – Il progetto BAT BOX ha preso il via nella primavera del 2009 quando sul territorio comunale di Opera sono state installate 28 cassette nido per pipistrelli. L’obiettivo perseguito è quello di favorire la crescita delle popolazioni di pipistrelli che, in virtù delle proprie abitudini alimentari, possono essere un buon supporto nel controllo delle popolazioni di insetti e in particolare delle fastidiose zanzare. Conclusa questa fase iniziale il progetto prosegue con il coinvolgimento degli studenti che nell’autunno di quest’anno, sulla base di una collaborazione fra Comune e istituti scolastici del territorio, saranno interessati da una serie di incontri con esperti del settore e impegnati in uscite didattiche presso le aree verdi di Opera per verificare sul campo l’andamento del progetto.
“Ho fortemente voluto questo progetto e credo nella sua buona riuscita – a parlare è il Sindaco Ettore Fusco – che lo sostiene con l’Assessore all’Ambiente Corrado Anelli e l’entusiasmo degli addetti dell’Ufficio Ecologia. Le casette per i pipistrelli stanno ottenendo discreto successo e consenso tra i cittadini che apprezzano molto anche il lato educativo di trasmissione di quei valori che riguardano gli equilibri dell’ecosistema dove nulla è casuale. Da questo insegnamento – conclude il primo cittadino – si possono trarre anche ottimi spunti per riflettere sull’educazione civica ed il rispetto della proprietà pubblica e privata”.
Ma non è finita qui: infatti, anche i cittadini, se lo vogliono, potranno dare il proprio contributo. L’Amministrazione comunale, infatti, consegnerà a chi ne faccia richiesta una bat-box da installare in proprietà privata in modo da aumentare il numero di cassette nido sul territorio e favorire ulteriormente la crescita delle popolazioni di pipistrelli. Sarà sufficiente contattare l’Ufficio ecologia comunale entro il mese di novembre per prenotare la consegna gratuita della bat-box che avverrà entro febbraio 2010. La bat-box dovrà essere installata a cura del richiedente entro il mese di marzo secondo le indicazioni ricevute dai tecnici comunali. Purtroppo l’installazione non è sempre consigliabile, per ragioni ambientali o logistiche, quindi si consiglia di verificare rivolgendosi agli uffici comunali, prima di effettuare la richiesta, se presso il proprio stabile esistono le condizioni per un corretto posizionamento della cassetta. Potrà essere consegnata al massimo una bat-box per stabile e le richieste per i condomini dovranno essere effettuate dall’Amministratore.

Mentre, DEPILAMOCI è la campagna promossa dall’Assessorato all’Ambiente ed Ecologia tesa all’incentivazione della raccolta differenziata delle pile.

 

La maggior parte delle pile contiene metalli come zinco, rame, cadmio, mercurio, argento, nichel, cadmio e piombo, elementi inquinanti che se dispersi nell’ambiente possono creare gravi danni all’ecosistema e accumularsi negli organismi viventi. “Per questo motivo – comunica l’Assessore Corrado Anelli – la raccolta differenziata delle pile è indispensabile per il loro corretto smaltimento e per ridurre l’impatto sull’ambiente. In più la raccolta delle pile consente il riciclaggio e il recupero di una buona parte degli elementi e, quindi, un risparmio sulle materie prime”.
Il Comune di Opera distribuirà a tutti gli studenti delle scuole medie ed elementari di Opera un apposito contenitore da utilizzare presso la propria abitazione per conservare le pile esauste in attesa di conferirle nei cassonetti che verranno installati presso ogni plesso scolastico. Lo svuotamento di questi ultimi contenitori e il trasporto delle pile così raccolte presso gli impianti autorizzati sarà a carico del servizio pubblico.
Si ritiene che un’iniziativa di questo genere possa avere, oltre che un effetto positivo nella raccolta delle pile, anche una ricaduta sulla raccolta differenziata delle altre frazioni. Si ricorda, infatti, che quello della raccolta differenziata è un sistema virtuoso che permette di ridurre l’impatto delle azioni umane sull’ambiente con i minori quantitativi di rifiuti da smaltire, di minimizzare lo sfruttamento delle risorse con il riciclaggio dei materiali e, aspetto di non poco conto, di ridurre i costi della gestione dei rifiuti.
“Solo se tutti si adoperano per migliorare la raccolta differenziata – ammonisce il Sindaco Ettore Fusco – sarà possibile ridurre anche i costi di smaltimento e godere degli sgravi sui costi della bolletta dei rifiuti. Bolletta che – precisa il primo cittadino – per legge dello Stato deve ancora aumentare poiché il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani deve essere interamente coperto dalla tassa pagata dai cittadini entro il 2012 e diventa quindi necessario migliorare la qualità e quantità della nostra differenziata se non si vuole che aumentino le spese”.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -