3 C
Milano
martedì, Febbraio 7, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Array

Provincia Milano e Monza Brianza. Vuoi la Pace? Pedala! Tutto pronto per l’edizione 2009

(mi-lorenteggio.com) Milano, 15 ottobre 2009 – Dopo il grande successo dell’anno scorso in cui oltre 7000 persone in bicicletta, provenienti da tutta la provincia di Milano, hanno colorato ed animato piazza del Duomo, anche quest’anno domenica 18 ottobre 2009 si svolgerà “Vuoi la pace? pedala!”, biciclettata per la pace sugli Obiettivi del Millennio (www.campagnadelmillennio.it).

L’arrivo è in piazza del Duomo (h.12.00), dove sarà organizzato uno Stand Up finale (h.13.00): un momento in cui in tutto il mondo la gente si alzerà in piedi (fisicamente)per dire tutti insieme stop alla povertà e che si inserisce nelle iniziative programmate da Campagna Obiettivi del Millennio ONU per quest’anno.

Il 18 ottobre, infatti, è la  giornata mondiale contro la povertà, sei grandi cortei ciclistici attraverseranno la Provincia di Milano e parte di quella di Monza e Brianza e arriveranno in Piazza Duomo per il grande Stand Up Finale, momento in cui milioni di persone in tutto il mondo si alzeranno in piedi per chiedere il rispetto degli 8 obiettivi del Millennio. Si tratta della terza edizione di “Vuoi la pace? Pedala!”, iniziativa promossa dal Coordinamento “Pace in Comune”, all’interno della cornice dello Stand Up-Take Action ( http://www.standupitalia.it )indetta dalle Nazioni Unite. Per Sergio Maestroni, presidente del Coordinamento e sindaco di Pregnana Milanese, è l’occasione per i comuni milanesi per ribadire il proprio impegno per la pace e per uno sviluppo sostenibile. “Dopo il successo dello scorso anno, quest’anno si punta ancora più in alto: sono previsti ben 6 percorsi da tutta la provincia di Milano che si riuniranno in Piazza Duomo. Si stanno coinvolgendo le scuole di molti comuni, non solo di quelli direttamente attraversati dalla manifestazione e i percorsi ciclistici sono alla portata di tutti, perché la responsabilità di fronte alle grandi sfide mondiali è di ciascuno di noi e tutti hanno il diritto ed il dovere di far sentire la propria voce”.
Marta Guglielmetti, Coordinatrice per l’Italia della Campagna Onu per gli Obiettivi del Millennio spiega che già nel 2000 quando i 189 leader mondiali sottoscrissero la Dichiarazione del Millennio, impegnandosi a sradicare la povertà estrema entro il 2015, attraverso il perseguimento di 8 obiettivi (eliminare la povertà estrema e la fame, raggiungere l’istruzione primaria universale, promuovere l’uguaglianza di genere e l’empowerment delle donne, diminuire la mortalità infantile, promuovere la salute materna, combattere l’HIV, la malaria e le altre malattie, assicurare la sostenibilità ambientale, sviluppare un paternariato globale per lo sviluppo sostenibile), l’allora segretario delle Nazioni Unite Kofi Annan era consapevole del reale rischio che tale Dichiarazione non si traducesse in realtà concreta. Da allora i numerosi Summit mondiali che hanno seguito non hanno fatto altro che confermare i ritardi e le continue gravi mancanze da parte dei governi nazionali (in particolar modo l’Italia) di fronte agli impegni sottoscritti. Proprio per questo venne lanciata la la Campagna del Millennio a sostegno dei Millenium Development Goals (MDGs).
La Guglielmetti, afferma che far pressione sui governi nazionali è un diritto di ogni cittadino per non accettare nessun altra scusa di fronte agli impegni presi. “Lo Stand Up è una mobilitazione mondiale e manifestazioni come “Vuoi la pace? Pedala!” che invitano i cittadini a pedalare per la pace e ad alzarsi contro la povertà non sono solamente gesti simbolici ma rappresentano il fondamentale legame tra le grandi sfide globali e le realtà locali…”.
Il Coordinamento Pace in Comune crede fermamente alla possibilità di raggiungere concretamente gli obiettivi del Millennio: “di fronte alle grandi sfide mondiali dobbiamo solamente pensare che se ognuno di noi facesse la sua parte potremmo veramente farcela: così è per l’organizzazione della pedalata del 18 ottobre…” spiega Paolo Ricotti Vice Presidente Provinciale delle ACLI milanesi, “…si tratta di un’imponente manifestazione che sta richiedendo

lo sforzo e l’impegno di numerose persone (per la maggior parte esclusivamente volontari) che si sono attivate nei propri territori per l’organizzazione dei percorsi ciclistici che coinvolgono tutta la provincia di Milano, dell’evento finale in piazza Duomo, ma anche degli Stand Up nelle scuole previsti per il 16 ottobre.”.
Ogni percorso sarà scandito da tappe segnate da eventi simbolici di impegno individuale per la pace e la lotta alla povertà, ma anche da momenti di ristoro a base di prodotti equi e solidali.

Sul sito www.paceincomune.it sono riportati tutti i sei percorsi con orari e tappe. Uno dei sei percorsi sarà accompagnato dall’ex Campione del mondo di ciclismo Gianni Bugno.
La Campagna Onu per gli obiettivi del Millennio attraverso la voce della sua rappresentante in Italia, il Coordinamento Pace in Comune, gli enti locali e le Associazioni di livello provinciale e locale che hanno promosso l’iniziativa invitano tutti i cittadini a partecipare alla pedalata del 18 OTTOBRE 2009 per non lasciare che i governi si permettano ancora una volta di non far fronte agli impegni che loro stessi hanno sottoscritto e perché le generazioni future non siano costrette ad alzarsi ancora contro la povertà ma possano solamente festeggiare insieme a milioni di persone in tutto il mondo i traguardi raggiunti.

I percorsi (ognuno connotato da un colore diverso) sono:

1. Vimercate-Agrate-Caponago-Carugate-Cernusco-Vimodrone-Milano + una seconda tratta da Inzago che raccoglierà Pozzuolo Martesana, Cassano, Melzo, che seguirà la Martesana sino a incontrarsi con il ramo Vimercate a Cernusco – COLORE GIALLO.

2. Cusano M.-Cormano-Bresso–Sesto SG-Cinisello Parco Nord-Milano – COLORE VERDE.

3. Abbiategrasso-Trezzano-Corsico-Milano (con Buccinasco, Cesano Boscone) – COLORE BLU.

4. Pregnana-Rho-Pero-Milano (con Sedriano, Cornaredo, Vanzago, Arluno, Settimo, Lainate) – COLORE ROSSO.

5. Lacchiarella-Rozzano-Milano (con Melegnano e Locate Triulzi) – COLORE ARANCIONE.

6. Garbagnate M.se-Bollate-Novate-Milano – COLORE VIOLA.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img