23.3 C
Milano
domenica, Maggio 22, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Corsico. L’area cavo Pozzo, al confine con Cesano, diventerà un laboratorio ambientale

Ultimo aggiornamento il 16 Ottobre 2009 – 17:30

Corsico (16 ottobre 2009) – Grazie a un accordo tra l’Amministrazione comunale di Corsico e un’azienda del territorio, l’area del cavo Pozzo, situata in via Donatello nei pressi del centro commerciale Auchan, è diventata pubblica. Il Comune, che è già intervenuto per riqualificare il corso d’acqua, in passato parzialmente ridotto a una discarica, intende ora valorizzarlo ulteriormente. Trasformandolo in un luogo piacevole: una nuova area verde che possa essere utilizzata dai cittadini. Ma c’è di più. Grazie all’accordo, si mette una pietra sopra la possibilità che l’area venga ceduta a una famiglia Rom: una voce che era molto insistente prima dell’estate, durante la campagna elettorale del Comune di Cesano Boscone.

“La nostra parte per restituire alla città – commenta Sergio Graffeo, sindaco di Corsico – un bene così prezioso come un corso d’acqua e l’area verde circostante, oggi inutilizzati, l’abbiamo fatta. Ora tocca alla Provincia di Milano mantenere gli impegni presi nei mesi scorsi, cofinanziando le opere necessarie a far sì che questo luogo diventi un piccolo giardino”. Un giardino, ma anche un piccolo laboratorio didattico ambientale, dove gli alunni delle scuole corsichesi, ma anche di quelle cesanesi possano conoscere da vicino le specie arboree della zona e scoprire i segreti dei corsi d’acqua superficiali, di cui il sud Milano era ricco.

Un sogno reso possibile proprio dall’accordo raggiunto con la società proprietaria e la Cepi spa, che gestisce l’attività Casaforte lungo la Nuova Vigevanese, la quale ha acquistato l’area dal privato cui apparteneva e l’ha poi ceduta gratuitamente al Comune, acquisendo così la volumetria necessaria a rendere agibile una parte del primo piano del suo edificio.

Una procedura che gli uffici coordinati dall’assessore Giovanni Molisse hanno eseguito a tempo di record, cercando di individuare la soluzione migliore al problema, scongiurando un esito che avrebbe certamente creato preoccupazione soprattutto tra gli abitanti del quartiere Giardino adiacente all’area di via Donatello.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -