24.1 C
Milano
martedì, Agosto 16, 2022

Proverbio: Alla Madonna di agosto (15 Agosto) si rinfresca il bosco. Per san Rocco (16 Agosto) la rondine fa fagotto

Array

Albairate. Eco biciclettata al depuratore di Robecco

Ultimo aggiornamento il 7 Giugno 2010 – 21:46

(mi-lorenteggio.com) Albairate, 07 giugno 2010 – Vedere come le acque inquinate dall’uomo vengono depurate e restituite all’ambiente. È stato questo lo scopo della visita all’impianto di depurazione delle acque reflue di Robecco sul Naviglio che è stata compiuta lo scorso 5 giugno da un gruppo di cittadini di Albairate, con il patrocinio del Consorzio dei Comuni dei Navigli e di Tutela Ambientale del Magentino SpA (TAM), nell’ambito degli appuntamenti del 1° semestre 2010 di “RisparmiandoEducando”. Si tratta del progetto comunale elaborato dall’Assessore all’Ambiente e al Turismo di Albairate, Giovanni Pioltini, sulle strategie sostenibili che saranno progressivamente attuate nel 2010 in tema di rifiuti, acqua, energia, sicurezza e tecnologia, per ottenere in particolare risparmi sulla gestione delle spese famigliari e una riduzione della produzione dei rifiuti e in generale una diminuzione dei consumi energetici.

Il 5 giugno un gruppo di albairatesi si è mosso in bicicletta partendo alle 9 dalla sede del municipio di Albairate, in via Cesare Battisti 2, per raggiungere l’impianto di depurazione di Robecco, in località Cascinello Valerio, di proprietà di TAM.

I tecnici hanno spiegato ai partecipanti come le acque inquinate, comprese quelle del Comune di Albairate, che raggiungono l’impianto sono sottoposte a particolari trattamenti e poi, una volta depurate, fatte confluire nel Fiume Ticino. L’impianto centralizzato è entrato in funzione nel 1992, occupa una superficie di 80.000 metri cubi ed è situato all’interno del Parco del Ticino. Il depuratore è stato progettato per una popolazione di 330.000 persone. In un anno all’impianto affluisce una portata di 32.000.000 metri cubi (pari a 32 miliardi di litri).

Tutti i partecipanti sono rimasti stupiti e ammirati della tecnologia e delle risorse impiegate che stanno dietro ad un impianto di depurazione e che fino ad oggi erano praticamente sconosciute. Hanno, inoltre, auspicato una maggiore partecipazione dei cittadini a queste educative e stimolanti iniziative, se “intendiamo contribuire a mantenere e migliorare la nostra qualità di vita e l’ambiente che ci circonda”.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,616FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -