15.1 C
Milano
mercoledì, Settembre 28, 2022

Proverbio: A settembre pioggia e luna, è dei funghi la fortuna

Array

Milano. La Polizia Locale denuncia 25 giovani sorpresi di notte a fare il bagno nelle piscine comunali

(mi-loreteggio.com) Milano, 02 luglio 2010 – “Venticinque giovani tra cui 7 minorenni, tra i 15 e i 17 anni, sono stati sorpresi dalla Polizia Locale all’interno della piscina comunale di via Ampere, dove si erano introdotti illecitamente nel tentativo di farsi un ‘bagno di mezzanotte’. I ragazzi, tutti italiani, sono stati denunciati per invasione di edificio comunale secondo l’articolo 633 del codice penale. I minori, su disposizione del Pm di turno, sono stati riconsegnati ai genitori”.

Lo comunica il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

La prima invasione è avvenuta alle 23.30. All’interno della piscina erano presenti un agente e un ufficiale della Polizia Locale, insieme a due volontari dell’Associazione poliziotti italiani. Subito dopo l’ingresso dei giovani, avvenuto scavalcando una recinzione laterale alta 4 metri, sono state avvisate le pattuglie all’esterno e sono intervenuti altri 15 agenti più un ufficiale della Polizia Locale.
Dopo il primo allontanamento, una pattuglia dei vigili è rimasta nell’area per controllare la struttura e intorno alle 2 si è registrata una nuova invasione. Undici, questa volta, i giovani a essere denunciati, tra cui un minore.

“Non si tratta di una ‘bravata’ – commenta De Corato – ma di un reato. E per evitare che non diventi l’ultima moda in fatto di trasgressione delle regole, visto che non è il primo episodio registrato da Milano Sport, continueremo a vigilare le piscine nelle ore notturne e a denunciare all’autorità giudiziaria ogni invasione. Tra l’altro il ‘bagno di mezzanotte’ è una pratica altamente pericolosa per l’incolumità personale dei giovani, visto che accade senza alcuna vigilanza e potrebbero aver luogo incidenti anche gravi causati dall’imprudenza e dalla spericolatezza”.

“Il bagno abusivo – aggiunge il vice Sindaco – non è certo il primo episodio in fatto di mode stupide e pericolose. A partire dai ‘botellon’ in piazza fino alle cuscinate collettive, per non parlare dei giovani che vandalizzano alberi e auto o saltano le ore di religione per fumare spinelli. Non è la prima volta che la Polizia Locale interviene contro giovani e minori responsabili di reati. A giugno, solo per citare l’esempio più recente, 5 tredicenni erano stati sorpresi a scrivere tags su un edificio comunale in via Tabacchi. È stato poi necessario intervenire più volte presso i giardini di piazzale Bande Nere, di piazzale Costantino e di via Saragat, per dissuadere alcuni minori che per puro divertimento imbrattavano cartelli stradali e giochi per bambini. E ancora, al Polo Ferrara, al Cam di via Cirié e a Cascina Linterno, negli ultimi mesi sono stati controllati complessivamente 40 minori che, a gruppi di 10/15, disturbavano gli utenti delle strutture”.

 

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,572FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -