21.5 C
Milano
mercoledì, Agosto 17, 2022

Proverbio: Alla Madonna di agosto (15 Agosto) si rinfresca il bosco. Per san Rocco (16 Agosto) la rondine fa fagotto

Array

Binasco. Piccoli pittori dipingono…

Ultimo aggiornamento il 2 Ottobre 2011 – 17:45

(mi-lorenteggio.com) Binasco, 02 ottobre 2011 –  Si è rinnovato, oggi, per la quarta volta, l’appuntamento tra i bambini delle elementari di Binasco e i pittori che espongono nel castello visconteo nell’ultimo scorcio del settembre binaschino, che già da un po’ tende a sforare nell’ottobre. Complice il magico tempo di quest’anno, l’affluenza alla manifestazione è stata numerosa allegra e… colorata. Due gli artisti di quest’anno: Gianluigi Serravalli, pittore e fotografo, e Maria Casciano, una nonna che non teme di cimentarsi con tavolozza e pennelli. La personale di Serravalli, dal titolo “Ex spazi & non luoghi”, ha presentato un’interessante rassegna di paesaggi urbani dove “ gli ex spazi dell’operosità sfruttata di ieri sono i non luoghi nelle periferie di oggi, dove il vuoto dentro del ‘900 ti fissa dalle grandi occhiaie degli alveari vetrari del razionalismo” ( Giovanni Chiara).

Accanto ai quadri una serie di scatti che testimoniano il primo amore del nostro, ossia la fotografia: in bianco e nero o a colori, dai soggetti diversi, quotidiani o insoliti, evidenziano l’attenzione dell’autore per gli aspetti insoliti e sfaccettati della vita, sotto l’apparenza della normalità. Con pazienza e passione, Serravalli ha spiegato ai bambini i segreti della sua visione del mondo, che lui sa tramutare in arte, e poi li ha condotti ai lunghi tavoli dove la Consulta per le Politiche Culturali e Ricreative, organizzatrice dell’evento, aveva già preparato pennelli e colori. Ispirandosi a quanto visto e sentito, i circa 20 bambini hanno dato libero sfogo alla loro creatività, facendo tesoro dei suggerimenti del pittore e della pittrice, che con semplicità si sono seduti accanto a loro con i pennelli in mano. A tutti i partecipanti è stata donata una piccola tavolozza per continuare la creazione tra le mura domestiche, quindi i disegni sono stati appesi ad asciugare nel prato antistante il castello, come un allegro bucato, e tutti si sono goduti i panini alla nutella, degna conclusione di un’insolita domenica mattina. La mostra proseguirà fino a mercoledì.

Valeria Acquarone

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,617FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -