24.1 C
Milano
martedì, Agosto 16, 2022

Proverbio: Alla Madonna di agosto (15 Agosto) si rinfresca il bosco. Per san Rocco (16 Agosto) la rondine fa fagotto

Array

100 anni dell’IBM, Formigoni: é una festa del sapere

Ultimo aggiornamento il 11 Ottobre 2011 – 14:32

(mi-lorenteggio.com) Milano, 11 ottobre 2011 – "Festeggiare i primi 100 anni di Ibm significa partecipare a una festa del sapere che guarda al futuro e renderci conto di come la genialità, accompagnata alla volontà, possa portarci a progressi straordinari". Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha voluto con queste parole salutare la cerimonia di anniversario all’Ibm Forum Center Milano, visitando – assieme al presidente e amministratore delegato di Ibm Italia, Nicola Ciniero – la mostra che illustra le tappe salienti dell’azienda nata nel 1911.

DAL 1927 A MILANO – Era il 1927 quando a Milano la Ibm iniziò a operare anche in Italia con il nome di Società Italiana Macchine Commerciali, aprendo nel 1928, in via Tolmezzo, il primo ufficio commerciale e diventando nel 1946 Ibm Italia. "Ibm ha scritto una storia importante per l’intero territorio lombardo e per l’Italia – ha detto Formigoni -. Celebrare i 100 anni di vita, lavoro e crescita di un’azienda così importante significa sottolineare il lavoro di tante persone che hanno fatto grande questa azienda e hanno dato un contributo straordinario al progresso".

DALLA MACCHINA DA SCRIVERE AL CENTRO DI GOVERNO – E proprio il progresso compiuto dall’informatica è stato il cuore del saluto che il presidente della Lombardia ha voluto rivolgere ai dirigenti, alcuni già in pensione, dell’Ibm Italia: "L’informatica è il settore della conoscenza umana che ha fatto più passi in avanti negli ultimi 100 anni". Nel 1960 – ha rimarcato Formigoni dopo aver visitato la mostra fotografica del centenario – per trasportare un calcolatore ci volevano 5 camion. Con la macchina da scrivere dotata di testina rotante "anche noi dattilografi inesperti riuscivamo a fare una lettera con una certa eleganza e decoro". Per arrivare, infine, ai giorni nostri, alla stanza del governo in cui – grazie all’Intelligent Operation Center di Ibm visitato da Formigoni – è possibile governare un territorio su più livelli, dal traffico alla sicurezza, dalla sanità all’efficienza degli edifici pubblici.

PARTE DELLO STESSO SISTEMA – "Stiamo vivendo in tempi – ha proseguito Formigoni – in cui ci è chiesto un di più di responsabilità e voglia di fare, soprattutto nel nostro Paese. L’Italia ha una reputazione che non è all’altezza di quello che noi veramente siamo. L’Italia è più brava e capace di quello che alcuni stranieri pensano di noi". Esempio dell’Italia di successo è l’Expo 2015 che proprio oggi ha fatto segnalare la registrazione del cinquantasettesimo Paese, gli Emirati Arabi: "La nostra voglia e capacità di fare merita ancora nel mondo rispetto e ammirazione". Per non dire, poi, del successo del World Regions Forum che, alla sua seconda edizione organizzata a settembre a Milano dalla Regione Lombardia, ha visto la partecipazione dei 16 subgoverni più forti del mondo: "Milano e la Lombardia hanno una capacità di attrazione nel mondo ancora importante". Con questo sguardo positivo Formigoni ha voluto esprimere "apprezzamento, ammirazione e ringraziamento a Ibm: le istituzioni lombarde guardano a Ibm con attenzione e interesse. Siamo veramente parte dello stesso sistema".

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,616FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -