22.4 C
Milano
domenica, Agosto 14, 2022

Proverbio: Agosto ci matura grano e mosto

Array

Maltempo, nessuna criticità in Lombardia

Ultimo aggiornamento il 8 Novembre 2011 – 18:28

(mi-lorenteggio.com) Milano, 08 novembre 2011 – "La perturbazione che ha investito la regione nei giorni scorsi non ha dato luogo a criticità di particolare rilievo. Questo grazie anche agli uomini della nostra Protezione civile, che hanno presidiato costantemente i punti più sensibili con un’importante attività di prevenzione. Anche a Pavia, Lodi, Cremona e Mantova, i luoghi più colpiti, non si sono verificati particolari problemi". Lo fa sapere l’assessore regionale alla Protezione civile, Polizia locale e Sicurezza Romano La Russa, commentando il bollettino emanato dal Centro funzionale di Protezione civile della Lombardia, secondo il quale "Tra la giornata di oggi e la mattina di domani si prevede il definitivo allontanamento della perturbazione con precipitazioni che risulteranno via via sempre meno diffuse e consistenti, ma che potranno insistere in modo particolare sul settore occidentale e prealpino".

Secondo il bollettino le precipitazioni che ancora interessano il Piemonte hanno comportato un importante incremento dei livelli di Po, il cui colmo è transitato in Lombardia nella serata di ieri e attualmente si trova in prossimità di Piacenza. I valori di piena si stanno attestando a un livello prossimo alla moderata criticità. Tale situazione ha determinato la temporanea chiusura, in via precauzionale, del Ponte della Becca (Pv), già riaperto. Questa sera arriverà sul territorio lombardo un successivo colmo di piena, che però dovrebbe mantenersi su un livello più basso rispetto al precedente. Continua a essere interdetta in via precauzionale la navigazione sul Po, nonché tutte le attività nelle golene aperte. Anche il livello del Ticino a Pavia sta lentamente diminuendo, allontanando il pericolo di una esondazione in Borgo Ticino. Anche per quanto riguarda il Lambro e il Seveso non c’è nulla da segnalare.

ALTRI 75 UOMINI IN LIGURIA – L’assessore La Russa ricorda anche che da domani, mercoledì 9 novembre, "saranno all’opera in Liguria altri 75 volontari richiesti dal Centro di coordinamento dei soccorsi. Cinquanta sono destinati a Borghetto di Vara (Sp) e 25 a Santo Stefano di Magra. Un impegno notevole per Regione Lombardia, che, già fin dalle primissime ore dopo l’alluvione del 25 ottobre, si è mobilitata inviando nello spezzino 120 tra tecnici e volontari.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,615FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -