22.4 C
Milano
domenica, Agosto 14, 2022

Proverbio: Agosto ci matura grano e mosto

Array

Pieve Emanuele. Presentazione del PAES – Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile

Ultimo aggiornamento il 15 Novembre 2011 – 14:15

(mi-lorenteggio.com) Pieve Emanuele, 15 novembre 2011 – Mercoledì 16 Novembre, alle ore 16,00, presso la Sala Giunta del Palazzo comunale, l’Amministrazione presenterà il PAES – Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile – attraverso l’aiuto degli esperti della Società incaricata, la ESCo del Sol, di cui si è avvalsa per portare avanti la redazione del progetto.
Il Comune di Pieve Emanuele ha aderito al Patto dei Sindaci con delibera di Consiglio comunale n° 45 del 29 luglio 2009, impegnandosi, di conseguenza, a ridurre le proprie emissioni di CO2 di almeno il 20% entro il 2020. Per raggiungere questo obiettivo il Comune si è impegnato a predisporre l’inventario delleemissioni (Baseline emission inventory – BEI) ed il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), strumenti indispensabili per quantificare le emissioni nonché individuare azioni concrete per ridurle.
Per lo svolgimento degli aspetti tecnico-scientifici, si ci è avvalsi della Società esterna di consulenza, la ESCo del Sol, incaricata della redazione del PAES.
Inoltre è stato costituito un Comitato di controllo, composto dal Sindaco, dall’Assessore all’Urbanistica e dall’assessore all’ Ecologia e di un Nucleo Operativo, formato dal Responsabile dell’Ufficio tecnico e dall’Istruttore tecnico.
Il Comune, aderendo al Patto, ha anche accettato di preparare regolarmente una relazione biennale e di essere sottoposto a controlli da parte dell’Unione Europea, durante l’attuazione del proprio Piano d’Azione; ha accettato altresì l’esclusione dal Patto nel caso in cui non riesca a mantenere gli impegni presi.
“Il Comune di Pieve Emanuele – dichiara il Sindaco Rocco Pinto – crede fortemente nell’importanza che ogni comunità urbana, anche la più piccola, ha nella lotta ai cambiamenti climatici del pianeta e per questo si è impegnato a sostenere il proprio ruolo fino in fondo. Per combattere il persistere di concentrazioni atmosferiche elevate di PM10 e di CO2 bisogna adottare una politica di risanamento che si avvalga principalmente del risparmio energetico e dell’uso efficiente dell’energia, possibilmente prodotta da fonti rinnovabili”.
Da sottolineare la partecipazione al Bando della Fondazione Cariplo “Promuovere la sostenibilità energetica nei Comuni piccoli e medi” – edizione 2010, grazie al quale il Comune di Pieve Emanuele ha ottenuto specifici finanziamenti sia per la redazione dell’Inventario delle emissioni (Baseline) che del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES). Senza tali finanziamenti, infatti, sarebbe stato assai problematico reperire le risorse necessarie per far fronte agli adempimenti prescritti dal Patto dei Sindaci.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,615FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -