28.4 C
Milano
domenica, Luglio 21, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

Lombardia. Nuoto, Ruffinelli: no al boicottaggio delle nostre cuffie

(mi-lorenteggio.com) Milano, 01 agosto 2012 –  Dopo la conferma della squalifica delle cuffie Jaked, utilizzate dai nuotatori azzurri alle Olimpiadi, Luciana Ruffinelli, assessore allo Sport e Giovani di Regione Lombardia, è intervenuta sull’argomento. "Le prestazioni dei nuotatori italiani alle Olimpiadi ci hanno insegnato che all’impegno non sempre corrispondono risultati – ha dichiarato l’assessore – anche perché il resto del mondo guarda e studia i nostri atleti per carpire i loro segreti di tecnica e strategia". "Il bello dello sport su scala mondiale è questo continuo e reciproco superarsi, che porta a nuovi record" è il commento dell’assessore.

SQUALIFICA INGIUSTIFICATA Assolutamente inaspettata e, all’apparenza ingiustificabile, è stata invece la squalifica delle cuffie dei nostri atleti, prodotte, come i loro costumi, dalla Jaked. "Mi auguro che si possa fare chiarezza su quanto accaduto – aggiunge Luciana Ruffinelli – cioè l’invalidazione dell’omologazione delle cuffie indossate dai nostri nuotatori da parte della Federazione internazionale del Nuoto. Investimenti milionari in ricerca e promozione che resteranno senza il previsto e meritato ritorno mediatico, per tralasciare il danno in termini di immagine". "L’azienda gallaratese, apprezzata in tutto il mondo – prosegue l’assessore -, è diventata una delle eccellenze nel campo dello sport, come tanti altri prodotti di abbigliamento, attrezzistica e componentistica che in Lombardia e in provincia di Varese sono prodotti. Per restare in ambito natatorio, vorrei ricordare anche la Tessitura Taiana di Olgiate Comasco, che fornisce tessuti tecnologici utilizzati dalla stessa Jaked e da Arena per i propri costumi, e le Piscine Castiglione di Mantova, che hanno allestito con la loro tecnologia hi-tech ben sette degli impianti olimpici in cui si disputano le gare in acqua".

LA LOMBARDIA ECCELLENZA NEL PAESE – "Vogliamo valorizzare ed esprimere il nostro orgoglio per queste realtà – conclude Ruffinelli – e per tutte le altre che, in questo momento di gravissima recessione, impegnandosi nella ricerca e negli investimenti in tecnologia, pongono ancora una volta la Lombardia in una posizione di eccellenza nel Paese: i dati della camera di Commercio attestano che nella nostra regione ci sono 2.824 imprese che si occupano di sport, il 18,9 per cento del totale nazionale, ma soprattutto che c’è una crescita in termini assoluti del 2,3 per cento rispetto al 2011". "Vogliamo sperare – auspica l’assessore – che la burocrazia nazionale e internazionale si renda conto dei danni e della mortificazione che i loro ritardi possono causare".

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -