28.1 C
Milano
sabato, Luglio 13, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

Milano. Sull’autobus della linea 40, arrestati in flagranza due uomini per violenza sessuale contro tre ragazze minorenni

(mi-lorenteggio.com) Milano, 31 agosto 2012 – Ieri, in tarda mattinata, la Polizia locale di Milano ha arrestato due cittadini romeni per violenza sessuale. L’episodio si è verificato su un autobus Atm della linea 40: tre ragazze minorenni, una di 15 e due di 14 anni, erano state avvicinate da due uomini che, dopo aver iniziato un approccio verbale, hanno cominciato a molestare una di loro. Il conducente, sentite le grida di richiesta d’aiuto delle ragazze, ha individuato una pattuglia della radiomobile della Polizia locale e ha fermato l’autobus per fare salire gli agenti che hanno immediatamente fermato i due uomini, ponendo così fine all’aggressione. Nell’operazione, in considerazione della giovane età delle tre ragazze, sono intervenuti anche il Comandante Tullio Mastrangelo e il Nucleo tutela donne e minori che hanno sentito in audizione protetta la vittima quindicenne.

Preziosa, per ricostruire la dinamica dei fatti, la presenza delle telecamere collegate con la centrale operativa Atm sempre attive sui mezzi pubblici.
Il Pm di turno, Gaetano Ruta, ha convalidato il fermo con l’accusa di violenza sessuale aggravata dalla minore età della vittima. I due aggressori sono risultati senza fissa dimora.

“La costante presenza sul territorio, la rapidità di intervento, l’esperienza degli uomini della Polizia locale, oltre alla preziosa collaborazione del conducente dell’Atm, ci hanno consentito di bloccare un episodio di violenza di cui erano vittime tre minorenni che poteva avere ben più gravi conseguenze”, dichiara Marco Granelli assessore alla Sicurezza e Coesione sociale, Polizia Locale.

“Nelle ultime settimane la Polizia locale è intervenuta diverse volte su episodi di aggressione, molestia e stalking. Da inizio anno a oggi sono 13 gli arresti per reati contro la persona, un numero in crescita rispetto agli anni scorsi, che dimostra attenzione verso crimini così odiosi. L’attenzione dell’Amministrazione va anche alle vittime che, grazie al servizio di mediazione sociale e penale, trovano accoglienza, sostegno psicologico, consulenza legale”, conclude l’ assessore Granelli.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -