22.2 C
Milano
giovedì, Luglio 25, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

Summer School. Duemila giovani hanno frequentato 80 corsi a Milano

Milano, 15 settembre 2012 – Si è conclusa la Milano Summer School 2012.
Circa 2.000 studenti provenienti da tutto il mondo sono arrivati nella nostra città, dove oltre a studiare e a specializzarsi nelle materie più disparate (dal cinema all’economia, dal design all’italiano), hanno visitato e scoperto i musei e le bellezze di Milano, soggiornando nelle strutture convenzionate con il Comune. Il 25 % degli studenti erano italiani, per il resto erano stranieri provenienti soprattutto da Stati Uniti d’America, India, Brasile, Russia, Turchia e Cina. Sono circa 80 i corsi frequentati da ragazzi che erano stati organizzati da 30 università e istituti milanesi. Più di 500 giovani hanno anche frequentato le visite guidate della città programmate dal Comune e hanno partecipato alle feste organizzate grazie alle associazione degli studenti Erasmus.

"Siamo soddisfatti dell’affluenza di studenti e delle attività che si svolte durante la Summer School 2012. L’impegno del Comune per favorire il mondo universitario e della ricerca prosegue il 28 settembre quando si svolgerà la Notte del Ricercatore: quel giorno ospiteremo numerosi incontri ed eventi (che riguarderanno diversi ambiti: dallo sport all’arte, dal cibo alla scienza), in vari luoghi della città per promuovere una reciproca apertura tra mondo della ricerca e territorio. Sempre per favorire l’accoglienza degli studenti fuori sede che scelgono Milano per continuare i lori studi cogliamo l’occasione per ricordare i servizi offerti da Agenzia Uni: qui giovani e proprietari di appartamenti liberi posso incontrarsi e stipulare contratti di locazione rispettando le regole del settore senza alcun costo di intermediazione." Lo ha dichiarato l’assessore alle Politiche al Lavoro, Sviluppo economico, Università e ricerca Cristina Tajani.

“Gli studenti rappresentano una parte importante della nostra città, – hanno dichiarato i Delegati del Sindaco alle Politiche Giovanili Alessandro Capelli e Valentina La Terza – ma spesso capita che siano poco considerati. Questa Amministrazione sta lavorando perché Milano deve diventare un laboratorio nazionale per sperimentare una nuova ‘cittadinanza studentesca’, che comprenda un welfare studentesco che dia accesso a borse di studio e a una rete integrata di servizi (ristorazione, alloggi, sostegno alla mobilità nazionale ed internazionale e spazi di accesso alla cultura). Nelle prossime settimane incontreremo i gruppi e le associazioni studentesche per costruire insieme un percorso condiviso per creare il modello milanese della cittadinanza studentesca”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -