15.5 C
Milano
lunedì, Settembre 25, 2023

Proverbio: Aria settembrina fresco la sera e fresco la mattina

Array

Il Sindaco di Opera al fianco dei lavoratori Aimeri: "Contate su di noi"

(mi-lorenteggio.com) Opera, 04 marzo 2013  – “Oltre a quanto abbiamo già fatto, diteci come possiamo aiutarvi”. Il Sindaco di Opera, Ettore Fusco è sceso al fianco dei lavoratori Aimeri, questa mattina, durante uno dei tanti presidi svolti dai dipendenti della multinazionale che si occupa della raccolta di rifiuti in numerosi comuni della provincia milanese. Insieme ai rappresentanti della sua giunta, il vice sindaco Antonino Nucera e l’assessore all’urbanistica Lorenzo Bozzini il sindaco ha incontrato e solidarizzato con i lavoratori che manifestavano per fare conoscere i problemi che affliggono l’azienda e che a pioggia si riversano su di loro privandoli dello stipendio e persino degli strumenti di lavoro.

 

“Siamo al fianco dei lavoratori – spiega Ettore Fusco – la nostra Amministrazione ha sempre pagato regolarmente, a trenta giorni, quanto richiesto dall’azienda. Non solo, conoscendo le difficoltà del gruppo ci siamo anche offerti di anticipare i soldi del gasolio per garantire una corretta raccolta sul nostro territorio. A quanto pare non basta e così, dopo le numerose segnalazioni fatte all’azienda sui disagi subiti, stiamo predisponendo un nuovo bando. Tra le clausole che inseriremo ci sarà quella che tutela il posto di lavoro per gli operatori del nostro territorio”. Una goccia nel mare, il sindaco Fusco lo sa ma gli strumenti che l’Amministrazione comunale ha a sua disposizione sono pochi. “Non è giusto – dice ancora Fusco – che siano i lavoratori a pagare le scelte delle amministrazioni pubbliche, e qui spezzo una lancia a favore di Aimeri, che anziché pagare i fornitori nei tempi previsti, preferiscono orientare la spesa pubblica verso interventi che accrescano il consenso elettorale trascurando i patti con i fornitori”.
Una delle lamentele dell’azienda è infatti proprio quella legata alla difficoltà nella riscossione dei pagamenti da parte di molte pubbliche amministrazioni che antepongono altre spese di comodo a quelle fisse per la raccolta dei rifiuti che poi restano incastrate tra le maglie del Patto di Stabilità.
Domani mattina, in Prefettura, ci sarà l’incontro tra azienda e delegazione trattante per tentare di risolvere il problema dei ritardi nel pagamento degli stipendi mentre, dal Comune di Opera, il Sindaco ha già fatto sapere ai lavoratori che considera il contratto con Aimeri chiuso e, in attesa di un nuovo bando di gara per la gestione del servizio, valuterà con i suoi tecnici una nuova azienda a cui affidare un periodo di transizione con l’impiego degli operatori oggi in servizio nella Città.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -