25.9 C
Milano
venerdì, Luglio 19, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

LOMBARDIA. SALUTE, MANTOVANI: RIVOLUZIONATE MODALITÀ DI ASSUNZIONE

(mi-lorenteggio.com) Milano, 14 maggio 2015 –  Una rivoluzione nelle modalità di assunzione del personale da parte di Regione Lombardia nel settore sanitario. E’ questo l’obiettivo della delibera odierna approvata dalla Giunta lombarda su proposta del vicepresidente ed Assessore alla Salute di Regione Lombardia Mario Mantovani che cambia le modalità per il reclutamento degli operatori impegnati nel comparto sanitario.

 LE MODALITÀ PRECEDENTI – Fino ad oggi veniva definito da parte della Giunta un piano generale assunzioni elaborato a partire dalle richieste delle aziende, approvato dall’organo esecutivo di Regione Lombardia e poi concretizzato nel corso dell’anno attraverso atti specifici da parte della Direzione Generale Salute.

 LE NOVITÀ DEL 2015 – Le regole 2015 approvate lo scorso dicembre dalla Giunta hanno invece introdotto una importante novità, in coerenza con la piena attuazione della legislazione vigente: l’obbligo di mettere a regime entro il 2015 il Progetto di determinazione dei fabbisogni del personale, basato sulla valutazione comparativa delle dotazioni di risorse umane rapportate agli effettivi livelli di attività, con la definizione preventiva del livello di budget approvato dalla Giunta. Un terzo delle risorse dell’intero sistema, pari a circa 5 miliardi di euro, saranno così governate con le nuove regole.

METODO DI DIALOGO – La definizione del nuovo Piano di Gestione delle Risorse Umane (PGRU) è stato il frutto di un intenso lavoro di condivisione e collaborazione tra la Direzione Generale Salute ed i vertici di tutte le aziende sanitarie lombarde, sviluppatosi attraverso incontri, valutazione di documenti e proiezioni, definizione di format per la costruzione del PGRU per l’intero anno 2015. Il PGRU dovrà essere presentato dalle singole aziende entro l’ 8 giugno 2015.

MONITORAGGIO DEI COSTI – Il superamento degli attuali Piani Assunzione a favore di un nuovo e complessivo Piano di Gestione delle Risorse Umane, sottoposto a valutazione ed approvazione da parte della Giunta permetterà di mantenere monitorato nel tempo un assetto complessivo delle presenze coerente con il fabbisogno e con il budget assegnato da Regione Lombardia. Dall’altra le singole aziende potranno essere responsabilizzate nella gestione di ogni singola area, consentendo altresì una più efficace programmazione delle assunzioni.

MIGLIORAMENTO DEL SISTEMA – "Il percorso iniziato con la definizione delle regole 2015 -sottolinea il Vicepresidente Mantovani- è frutto di una scelta responsabile di trasparenza e condivisione, che guarda oltre la programmazione tradizionale e punta al miglioramento complessivo del sistema". PIÙ TEMPI INDETERMINATI – "La nuova programmazione permetterà anche la riduzione dell’assunzione a tempo determinato, a favore del tempo indeterminato. Regione Lombardia continuerà così ad investire anche sul valore sociale del lavoro stabile". PIÙ TRASPARENZA ED OCULATEZZA – "In questo modo – conclude Mantovani – realizziamo un nuovo traguardo di trasparenza già avviato in questi anni in altri ambiti in Regione Lombardia; penso per esempio alla nascita della Commissione Tecnologie Sanitarie che, per la prima volta, destina le somme per lo sviluppo tecnologico solo attraverso una preventiva valutazione di un gruppo di esperti indipendenti".

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -