16.7 C
Milano
mercoledì, Maggio 22, 2024

Proverbio: Aprile fa il fiore e maggio si ha il colore

Array

LOMBARDIA, A PALAZZO PIRELLI IL GOVERNATORE DI NOVOSIBIRSK HA INCONTRATO GRUPPI LEGA NORD E MARONI PRESIDENTE

(mi-lorenteggio.com) MILANO, 6 LUGLIO 2015 – Questa mattina a Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale della Lombardia, ha avuto luogo l’incontro tra il governatore della Regione di Novosibirsk, Vladimir Gorodetsky, e una delegazione di imprenditori lombardi, alla presenza dei consiglieri regionali dei gruppi Maroni Presidente e Lega Nord. Alla visita odierna, organizzata dai consiglieri regionali Marco Tizzoni (MP) e Jari Colla (LN), seguirà domani l’incontro tra Gorodetsky e il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni. Nel frattempo è anche stato predisposto un accordo bilaterale tra la Regione di Novosibirsk (Federazione Russa) e Regione Lombardia per l’ampliamento delle relazioni bilaterali tra Italia e Russia.

“Attraverso il protocollo – spiega Marco Tizzoni – intendiamo promuovere la cooperazione tra soggetti economici della Regione di Novosibirsk e della Regione Lombardia, favorire lo scambio di contatti reciproci tra gli operatori del commercio e stringere accordi e protocolli tra le imprese”. “L’auspicio – aggiunge Tizzoni – è che anche grazie a questa intesa si possa al più presto convincere il Governo centrale e contemporaneamente anche il Consiglio europeo a rivedere e cancellare le ingiuste sanzioni applicate alla Federazione Russa, nella convinzione che si debbano risolvere i problemi fra gli Stati utilizzando unicamente i mezzi diplomatici e non i mercati finanziari e commerciali”.

“Sostanzialmente l’accordo – prosegue Jari Colla – prevede la promozione delle collaborazioni, l’espansione economico -commerciale e la realizzazione di cooperazioni tecnico-scientifiche, industriali e culturali fra le due Regioni. Grazie a questa intesa, sono convinto che l’amicizia fra il popolo lombardo e il popolo russo verrà ulteriormente rafforzata, così come la possibilità per i nostri imprenditori di cogliere le opportunità che ne derivano. In questo momento riteniamo sia prioritario non solo abbandonare la politica delle sanzioni, ma anche lavorare per la promozione degli scambi commerciali con zone della Russia meno conosciute”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -