Legnano. Incendio capannone abbandonato di via Carducci

    0
    202
    (mi-lorenteggio.com) Legnano, 24 agosto 2015 – Sabato scorso, 22 agosto 2015, intorno alle ore 8, alcuni residenti in via Novara hanno allertato i Vigili del Fuoco e la Polizia Locale per una colonna di fumo che si innalzava da un capannone industriale abbandonato situato in via Carducci 106. Immediato è stato l’intervento dei VVFF, che hanno impiegato più di un’ora a spegnere l’incendio e a mettere in sicurezza l’immobile; nel frattempo il personale della Polizia Locale effettuava i primi accertamenti al fine di verificare la natura dell’incendio e le relative responsabilità. In pochissimo tempo è stato individuato il responsabile: si tratta di un giovane cittadino legnanese con diversi precedenti di polizia attualmente senza fissa dimora. Costui da alcuni giorni occupava abusivamente il capannone e per scaldarsi nelle ore notturne dava fuoco ad alcuni legni collocati nella tromba delle scale. L’apertura posta sul tetto ha svolto una funzione da cappa alimentando ancora di più le fiamme. Non ci sono stati feriti, solo danni alla struttura. L’uomo è stato denunciato per incendio colposo, occupazione abusiva di immobile e danneggiamenti.

    Il capannone oggetto dell’intervento è situato subito dopo l’Esselunga di viale Sabotino ed è di proprietà di una immobiliare di Saronno da tempo sottoposta a procedimento fallimentare. L’immobile versa in uno stato di totale abbandono da oltre 10 anni e, nonostante i continui solleciti, la proprietà non si è mai preoccupata della manutenzione e messa in sicurezza dell’area, favorendo così intrusioni da parte di estranei. L’Amministrazione comunale, nel 2014, era intervenuta con un’ordinanza contingibile ed urgente intimando la pulizia e messa in sicurezza dell’intera area. Il responsabile della società proprietaria ha però disatteso il provvedimento e per questo è stato denunciato all’autorità giudiziaria. In questo caso, al fine di salvaguardare la sicurezza urbana, i lavori di messa in sicurezza sono stati eseguiti nel marzo 2014 a carico del Comune, le cui spese verranno recuperate con decreto ingiuntivo. Anche sabato scorso sono stati effettuati ulteriori lavori di messa in sicurezza.

    Redazione

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui