24.1 C
Milano
martedì, Agosto 16, 2022

Proverbio: Alla Madonna di agosto (15 Agosto) si rinfresca il bosco. Per san Rocco (16 Agosto) la rondine fa fagotto

Array

FAI – VIA LATTEA: circuito ciclo-pedonale “Zibido San Giacomo – L’arte della terra”

Ultimo aggiornamento il 26 Agosto 2015 – 20:49

(mi-lorenteggio.com) Zibido San Giacomo, 26 agosto 2015 – "Zibido San Giacomo. L’arte della terra”: è questo il titolo del circuito ciclo-pedonale proposto domenica 13 settembre, dalle ore 9.30 alle 18.30, nell’ambito di VIA LATTEA, il progetto ideato e organizzato dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con EXPO 2015 S.p.A., per promuovere e valorizzare l’agricoltura lombarda.

Si tratta di un interessante itinerario a tappe, inserito nel calendario di eventi Expo in città, da percorrere liberamente – a piedi o in bicicletta, per intero o solo in parte – e caratterizzato dalla visita ad alcune fra le cascine del Parco Agricolo Sud Milano con più alto valore storico architettonico: tra queste Cascina Zipo Cà Grande tutelata dalla Sovrintendenza per i Beni Culturali, Cascina Femegro con innovativi macchinari per la mungitura, Cascina Tavernasco specializzata nella produzione di riso.

Lungo il percorso, della lunghezza di 12 km e con partenza da via P. Togliatti a Zibido San Giacomo (dove sarà possibile noleggiare alcune biciclette a fronte di un contributo minimo di 10 €), verranno organizzate attività per tutte le età e per tutti i gusti: dai tour guidati alla scoperta delle marcite e della flora e fauna locali ai laboratori didattici, e ancora esibizioni di musica popolare colta in collaborazione con la rassegna MI-TO.

La prima tappa è la Chiesa di San Giacomo, risalente al XV secolo e sorta su un antico edificio paleocristiano, dove la leggenda narra sia deposto il corpo di San Giacomo Apostolo. Si arriverà poi alla Cascina Femegro, struttura antica e imponente che rivela la sua originaria funzione di fortilizio. Qui saranno organizzate numerose attività, dalla presentazione del ciclo di produzione di latte, riso e miele alla narrazione della storia del castello che diventò cascina, dalla visita al mulino e alla cappella di S. Anna alla possibilità di ristoro con assaggi di prodotti locali e vendita diretta dei prodotti dell’azienda.

Tappa successiva la Cascina Tavernasco, azienda specializzata nella produzione di riso Carnaroli, Arborio, Vialone, Nano e Originario, coniugando tradizione e nuove tecnologie. Si potrà visitare la cascina e l’Oratorio di San Rocco, partecipare all’attività didattica “Storie di campi e di acqua”, dedicata al funzionamento e all’utilità della speciale coltura a prato permanente delle marcite, e ristorarsi con menù a base di prodotti locali, che potranno anche essere acquistati.

Dopo la sosta al Borgo di San Pietro Cusico, dove sorgono la cinquecentesca Chiesa dei Santi Pietro e Paolo e la Cascina San Pietro, ci si troverà ad attraversare la zona dei Laghi di Carcana e il Parco Mulino di Cusico, dove vivono le cicogne bianche, grazie alla presenza della stazione di ambientamento e rilascio in natura che faceva parte di un articolato sistema di azioni per la tutela della specie a livello nazionale e internazionale sostenuto da una passata convenzione tra il Comune di Zibido San Giacomo, Legambiente Lombardia e Lipu. I laghi di Carcana sono il risultato di attività estrattive svolte a partire dagli anni ’60: tre sono destinati alla pesca sportiva mentre il quarto è un’importante zona di ricovero per diverse specie animali, stanziali o di passaggio. Verranno proposte visite guidate del parco, che ha zone attrezzate per giochi, area pic-nic, birdwatching e laboratori didattici a cielo aperto.

Ultima tappa del circuito sarà la Cascina Zipo Ca’ Grande. Il complesso rurale risale al 1300, ma l’edificio principale fu edificato alla fine del ‘400 dalla famiglia Pusterla come casa di caccia (la Ca’ Grande). In loco sarà possibile visitare l’azienda e la mostra di artisti locali “Gli artisti delle terre”, partecipare al laboratorio del formaggio alle ore 16 (su prenotazione in loco, massimo 20 persone) e a quello di costruzione di aquiloni, pranzare (menù a 5/10 €) e acquistare i prodotti dell’azienda, e ancora assistere allo spettacolo di musica popolare colta legato alla rassegna MI-TO.
Ulteriore tappa consigliata in occasione della Via Lattea , in frazione Moirago, il Museo Salterio, di recentissima apertura spazio multimediale di ricerca e documentazione sui temi dell’alimentazione, dell’agricoltura, del paesaggio e della memoria del territorio e delle genti, dove, in occasione di Via Lattea sarà visibile un interessante mostra fotografica con eventi paralleli, grazie al Comune di Zibido San Giacomo.

VIA LATTEA è un progetto quinquennale organizzato dal FAI – Fondo Ambiente Italiano con Expo 2015 S.p.A., con il sostegno della Camera di Commercio di Milano e con il Patrocinio di Regione Lombardia, Città metropolitana di Milano, Parco Agricolo Sud Milano, Comune di Milano e Comune di Zibido San Giacomo, in collaborazione con Confagricoltura Lombardia, Coldiretti Lombardia, Copagri e FIAB onlus.
VIA LATTEA è realizzata grazie al prezioso contributo di Ferrarelle, acqua ufficiale del FAI e marchio italiano sempre attento ai temi della sostenibilità ambientale come dimostrato dal progetto di valorizzazione del Parco Sorgenti di Riardo realizzato insieme alla Fondazione. Ferrarelle rinnova così la consolidata amicizia con il FAI sostenendo per la prima volta questo progetto in qualità di main sponsor.
Si ringrazia inoltre Intesa Sanpaolo, che conferma la propria vicinanza alla Fondazione, Riso Scotti Snack, marchio italiano che dopo essere stato sponsor tecnico quest’anno è per la prima volta a fianco del FAI in qualità di sponsor, e Consorzio Tutela Grana Padano, che rinnova il suo sostegno al progetto.
Si ringraziano anche ATM e Piacere Terra, come sponsor tecnici del progetto.
Via Lattea è un Evento Expo in città.
Grazie a: famiglia Brambilla, famiglia Rossi, famiglia Pozzi e Associazione Parco Mulino.

Per ulteriori informazioni e programma completo:
www.faivialattea.it – tel. 02.4676151; vialattea@fondoambiente.it.

*****
VIA LATTEA proseguirà a settembre e ottobre con 3 interessanti circuiti ciclo-pedonali alla scoperta della campagna e delle preziose vie d’acqua lombarde:

• Domenica 20 settembre – Acqua, riso e biodiversità. A Gaggiano lungo il Naviglio Grande tra le cascine
L’elemento che caratterizza Gaggiano sono le acque purissime di fonti risorgive che hanno reso la pianura lombarda tra le più fertili d’Europa. La coltura del riso ha caratterizzato il territorio milanese tanto da renderlo un centro di primaria importanza per il commercio in Italia e nel continente. Il percorso si snoda tra le campagne coltivate sapientemente da secoli, ricche di preziose testimonianze architettoniche.
• Domenica 4 ottobre – Pizzighettone Formigara. Parco Adda Sud
Il circuito va alla scoperta delle terre dell’Adda e del Serio Morto, partendo dalla città murata di Pizzighettone: la marcita, il mercato di prodotti della terra, la mungitura e la macinatura del mais in cascina, i gustosi punti ristoro in agriturismo. Dagli attracchi di Gera (Pizzighettone) e Formigara sarà possibile effettuare la navigazione in compagnia di una guida naturalistica del Parco Adda Sud.
• Domenica 25 ottobre –Tra Albairate e Cisliano, per cascine e fontanili. Autunno nel Parco Agricolo Sud Milano
L’itinerario si svolge nel cuore del Parco Agricolo Sud Milano, fra i territori dei Comuni di Albairate e di Cisliano, costeggiando anche il Naviglio Grande, primo testimone dell’importanza del sistema delle acque per questo territorio, che ha potuto svilupparsi grazie alla ricchezza della fitta rete di fontanili e rogge presenti.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,616FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -