23.5 C
Milano
giovedì, Luglio 25, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

Trezzano. “Liberarsi dall’Amianto: cittadini e istituzioni, insieme si può”

Trezzano Sul Naviglio, 23 settembre 2015 – Nell’ambito del programma di azioni intraprese dalla Amministrazione Comunale sulla presenza di amianto sul territorio e negli stabili pubblici e privati, il Comune ha incaricato idoneo professionista per far effettuare un preciso piano di monitoraggio nelle scuole di via Giacosa e via Caro finalizzato alla verifica di eventuale presenza di fibre aerodisperse di amianto. Nei vari locali delle scuole si è provveduto ad installare un campionatore, nel quale è stato posizionato un “filtro” per analizzare l’aria e misurare le concentrazioni di fibre aerodisperse. In base ai dati ottenuti è stato riscontrato che la concentrazione di fibre di amianto dispersa nel volume d’aria indagato è inferiore ai valori di accettabilità per gli “ambienti di vita confinanti”. Il lavoro di Infoenergia si è invece concentrato sul rendere una mappatura delle coperture in amianto, realizzando così un vero e proprio censimento. I risultati di questa analisi saranno presentati giovedì 24 settembre alle 21,00 nel corso della serata organizzata dall’Amministrazione comunale dal titolo “Liberarsi dall’Amianto: cittadini e istituzioni, insieme si può” a cui parteciperanno: il Sindaco Fabio Bottero e la Assessore all’Ambiente Cristina De Filippi, il Responsabile AIEA Nord Italia Valentino Gritta, il Direttore del Dip. Prevenzione Medica ASL Milano 1 Edgardo Valerio, il componente della Comm. Ambiente e Protezione Civile Regione Lombardia Giuseppe Villani, l’ingegnere Francesco Fascì e lo Staff Tecnico Infoenergia, il Comitato No Amianto Trezzano Sul Naviglio. “L’Amministrazione Comunale -dichiara il sindaco Fabio Bottero- ha accolto positivamente i risultati confortanti ottenuti per i propri edifici ponendo comunque come obiettivo quello di procedere alla bonifica definitiva di tutte le scuole dalla presenza di amianto. Inoltre -prosegue l’Assessore all’Ambiente Cristina De Filippi- grazie al censimento, sarà possibile intraprendere azioni più capillari e dirette a favorire la rimozione dell’eternit nelle proprietà private da parte degli uffici comunali.”

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -