21.6 C
Milano
mercoledì, Luglio 24, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

LOMBARDIA. OSPEDALE SAN CARLO, NOTA DELLA DIREZIONE SALUTE: INVESTITI 53,1 MILIONI

Milano, 25 settembre 2015 –  Nel corso degli ultimi anni Regione Lombardia ha finanziato interventi di ammodernamento strutturale, impiantistico e tecnologico dell’Ospedale San Carlo per 53,1 milioni di euro". Lo precisa una Nota della Direzione generale Salute, spiegando che questi fondi serviranno anche al rinnovamento generale della struttura, affinche’ corrisponda alle nuove normative, esigenze e idee di sanita’. Negli anni 2013/15 l’Azienda ospedaliera ha infatti concluso diversi interventi, alcuni gia’ iniziati precedentemente, di adeguamento e messa in sicurezza del presidio, fra i quali:

 INTERVENTI DI MESSA IN SICUREZZA REALIZZATI NEGLI ANNI 2014-2015: – lavori di compartimentazione dei vani scala, vani ascensori e centrali tecnologiche edificio Monoblocco ed edificio Accertamento e Cura, installazione impianto rivelazione incendi piani interrati e centrali tecnologiche, edificio Monoblocco ed edificio Accertamento e Cura, sostituzione quadri elettrici di piano edificio Monoblocco, oltre all’ammodernamento delle reti ed infrastrutture informatiche per un ammontare complessivo per 4,5 milioni di euro; – 2,5 milioni di euro per l’adeguamento degli impianti elevatori. Sono stati sostituiti 11 montalettighe e/o ascensori; adeguati gli impianti elettrici, i quadri di manovra, le porte di piano, e bonificati dall’amianto tutti i rispettivi locali macchine. Oggi sono in corso gli adeguamenti degli impianti elevatori a servizio delle palazzine convitti, e la realizzazione di un nuovo impianto elevatore nell’edificio ‘Accertamento e Cura’, necessario per il collegamento diretto tra il nuovo centro unico di prenotazione e le aree di diagnostica per esterni ed aree ambulatoriali collocate ai piani superiori.

INTERVENTI DI POTENZIAMENTO E MIGLIORAMENTO ACCOGLIENZA ED ASSISTENZA ULTIMATI NEGLI ANNI 2014-2015: – ristrutturazione di atrio, accettazione e adeguamento Cup, per un importo di 1,5 milioni di euro, con il quale e’ stato realizzato un Centro unico di prenotazione con 14 sportelli attrezzati e aperti al pubblico e dotato di postazioni specifiche ed utilities per l’accoglienza di pazienti con disabilita’ motorie; – ristrutturazione e potenziamento ambulatori pediatrici, pediatria degenza e patologia neonatale. In particolare, circa i fatti citati dal quotidiano ‘La Repubblica’, l’Azienda ospedaliera smentisce comunque la notizia relativa a recenti infiltrazioni di acqua nel nuovo reparto di degenza. Tra gli altri finanziamenti assegnati nella nuova legislatura, per l’ammodernamento strutturale, impiantistico e tecnologico la Direzione ricorda: – 2 milioni di euro per la messa a norma e sicurezza delle strutture e l’acquisizione di apparecchiature sanitarie in sostituzione di quelle obsolete; – 754.340 euro per l’acquisto di tecnologie sanitarie di media e bassa complessita’ in sostituzione di apparecchiature obsolete; – 1.385.000 di euro per l’adeguamento tecnologico e normativo degli impianti elettrici; – 47,4 milioni di euro per interventi di ristrutturazione e messa a norma dell’edificio ‘Monoblocco’ e dell’edificio ‘Accertamento e Cura’.

LE TEMPISTICHE – Per la ristrutturazione e l’adeguamento del ‘Monoblocco’ e’ previsto un tempo complessivo di circa 5 anni, suddiviso in tre fasi consecutive tra loro: – la prima prevede l’intervento sui corpi C e D – piani dal I al X – con la completa ristrutturazione dei piani dal I al VI per una durata di 19 mesi dalla data di consegna lavori; – seguono poi 3 mesi per il trasferimento dei reparti, dopo i quali prende avvio la seconda fase dell’intervento sul corpo B – piani dal I al X, la cui durata stimata e’ in complessivi 15 mesi, comprensivi di collaudi; – dopo altri 3 mesi necessari al trasferimento dei reparti prende avvio l’ultima fase dei lavori che vede la ristrutturazione del corpo A, piani dal I al X, durata stimata 15 mesi comprensivi di collaudi. Per la realizzazione dell’intervento di ristrutturazione ed adeguamento normativo dell’edificio Accertamento e Cura viene stimato un tempo complessivo di circa 40 mesi.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -