27.3 C
Milano
giovedì, Luglio 25, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

SCALI FERROVIARI. IL CONSIGLIO COMUNALE DI MILANO APPROVA LE LINEE DI INDIRIZZO

(mi-lorenteggio.com) Milano, 14 novembre 2016 – Con 38 voti a favore, 4 astenuti e nessun contrario il Consiglio comunale ha approvato le linee di indirizzo per la trasformazione urbanistica delle aree ferroviarie dismesse. Il documento di iniziativa consiliare individua i temi prioritari e di interesse strategico per lo sviluppo sostenibile di grandi territori della città. Gli scali Farini, Greco-Breda, Lambrate, Romana, Rogoredo, Porta Genova e San Cristoforo occupano una superficie complessiva di 1.250.000 mq e rappresentano, complessivamente e singolarmente, potenzialità eccezionali di rigenerazione urbana e di sviluppo economico e sociale.

“La delibera è frutto di un percorso condiviso di tutto il Consiglio comunale – ha sottolineato l’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran – Credo che questo sia il modo migliore per presentarsi al confronto con Ferrovie e Regione.  Milano ha ben chiaro cosa si aspetta da queste trasformazioni: un futuro più verde dove centro e periferie siano connesse”. 

“Il metodo che abbiamo utilizzato definisce un precedente virtuoso. Tutti i consiglieri di maggioranza e opposizione si sono sentiti coinvolti e hanno potuto contribuire nel percorso – ha commentato Bruno Ceccarelli, Presidente della Commissione Urbanistica.

“È una rivoluzione copernicana – ha aggiunto Carlo Monguzzi, Presidente della Commissione Mobilità e Ambiente -. Faremo un parco grande come Sempione, case popolari e funzioni per i cittadini, ma soprattutto ogni passaggio sarà nella totale trasparenza e in piena condivisione con i milanesi”.

Di seguito le principali azioni individuate nel testo:

  • abbinare le trasformazioni urbanistiche al potenziamento del nodo ferroviario di Milano a servizio dell’intera area metropolitana;
  • porre al centro della riqualificazione degli scali l’attenzione all’ambiente e il tema del verde, con l’obiettivo di aumentare significativamente il verde fruibile attrezzato e realizzare un sistema continuo di verde sulla cintura ferroviaria. Prevedere inoltre un grande parco a Farini dedicato al tempo libero dei bambini e alle famiglie e un sistema naturalistico ambientale a San Cristoforo, oltre che la realizzazione di una pista ciclopedonale sul sedime della linea dismessa a Chiaravalle;
  • prevedere un mix di servizi e funzioni pubbliche che rispondano alle esigenze del territorio, prevedendo anche funzioni logistiche per migliorare l’efficienza e la sostenibilità della distribuzione merci;
  • realizzare nuovi quartieri caratterizzati da un alto grado di sostenibilità ambientale e dotazioni tecnologiche intelligenti, con contenuto flusso viabilistico privato, rete wi-fi, illuminazione pubblica integrata con dispositivi di monitoraggio ambientale e di sicurezza urbana, edifici a emissioni zero dotati di giardini pensili. Favorire inoltre la realizzazione, anche in periferia, di tipologie edilizie che concentrando il sedime costruito liberino il più possibile le superfici a verde;
  • incrementare il quadro delle previsioni relative alle diverse tipologie di edilizia convenzionata anche con affitto a riscatto e dell’housing sociale, garantendo una distribuzione equa di mix sociale e dando priorità a famiglie con redditi minimi, popolazione universitaria, giovani in formazione, lavoratori precari e nuclei monoreddito o monofamiliari con attenzione particolare a padri e madri separati; prevedere housing sociale anche nelle aree centrali per realizzare un mix sociale e funzionale;
  • progettare e realizzare la circle-line ferroviaria da San Cristoforo a Stephenson con la garanzia di tempi e risorse adeguati. Bisognerà prestare attenzione al tema dell’inquinamento acustico con particolare riguardo rispetto al rinnovamento dei binari;
  • prevedere l’uso temporaneo degli spazi come strumento per restituire alla cittadinanza, già nell’immediato, aree non più dismesse e degradate ma vive e accessibili, provvedendo a garantire adeguata sorveglianza e sicurezza;
  • garantire la regia pubblica del processo di sviluppo delle aree, con attenzione alla ricucitura anche viabilistica con le aree limitrofe;
  • impostare progetti autorizzativi e convenzioni che pongano vincoli alla realizzazione delle opere di urbanizzazione primarie e secondarie;
  • garantire la disponibilità di risorse aggiuntive rispetto agli oneri dovuti in misura non inferiore a quanto previsto dall’accordo precedente;
  • prevedere il ricorso a concorsi per i Masterplan delle aree principali, per i progetti di edifici più rilevanti e le aree significative di verde;
  • proseguire il percorso di confronto con le Commissioni Consiliari competenti, impegnando l’assessore all’Urbanistica a relazionare mensilmente sull’iter dell’accordo e sulla tematica degli usi temporanei;
  • prevedere un dibattito pubblico sviluppando il confronto con la cittadinanza, i Municipi, la Città Metropolitana e gli stakeholder privati e pubblici, destinando adeguate risorse degli oneri di urbanizzazione al débat publique;
  • valutare le necessità dei territori, prevedendo una discussione in Consiglio Comunale che definisca le priorità di intervento;
  • garantire tempistiche rapide, invitando l’assessore all’Urbanistica a completare le procedure per raggiungere l’accordo entro l’estate 2017;
  • prevedere prima del perfezionamento della procedura dell’Accordo di Programma di risolvere il contenzioso in essere con F.S. Sistemi Urbani attraverso la rinuncia da parte della stessa a ogni ricorso esistente;
  • far sí che l’Accordo di Programma preveda per la realizzazione delle opere le migliori procedure per prevenire e contrastare ingressi di aziende riconducibili alla criminalità organizzata ad ogni livello di appalti e subappalti e garantire per tutti i lavoratori impiegati nelle aree ogni diritto per la salute e sul piano economico e sociale.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -