28.1 C
Milano
sabato, Luglio 13, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

11a Giornata SuperLega UnipolSai. Altro pesante stop per la Revivre: arriva una sconfitta per 3-0 a Ravenna

(mi-lorenteggio.com) Ravenna, 20 novembre 2106 – La cronaca della partita:

Bunge RAVENNA – Revivre MILANO 3-0 (25-21, 25-23, 25-17)
BUNGE RAVENNA
: Calarco n.e., Ricci 5, Kaminksi, Leoni n.e., Raffaelli n.e., Van Garderen 10, Lyneel n.e., Grozdanov 14, Goi (L), Torres 15, Bossi 1, Spirito 6, Marchini (L). All. Soli

REVIVRE MILANO: Cortina (L), Hoag 9, Galaverna, Sbertoli 5, Tondo 5, Skrimov 7, Nielsen 2, Rudi (L) n.e., De Togni n.e., Galassi 4, Dennis 1, Bonfinfante, Marretta. All. Monti
NOTE: BUNGE RAVENNA: 10 muri, 1 ace, 11 errori in battuta, 51% in attacco, 42% (15% perfette) in ricezione. REVIVRE MILANO: 8 muri, 5 ace, 14 errori in battuta, 34% in attacco, 40% (23% perfette) in ricezione.


Altra pesante sconfitta per la Revivre Milano. Dopo il 3-0 subito la scorsa settimana in casa di Sora, arriva con lo stesso risultato il KO in casa della Bunge Ravenna. Per la prima volta dopo diverse settimane la formazione meneghina si è presentata al completo ma questo non è bastato alla Revivre per trovare una vittoria fondamentale per la qualificazione alla Del Monte Coppa Italia. Ora le speranze sono riposte alla partita di settimana prossima contro Latina, ma la c’è la consapevolezza di aver gettato le chance di qualificazione in due stop pesanti contro due dirette concorrenti alla qualificazione. Come contro Sora, la Revivre fatica ad imporre il proprio gioco, a scappare via nei momenti chiave (vedi primo e secondo set) e accusare troppo l’aggressività in battuta e difesa della formazione avversaria. Ravenna si presentava senza la propria punta di diamante Lyneel, ma ha trovato in Grozdanov (14 punti) un ottimo sostituto che, insieme a Torres (16) e Van Garderen (10), ha spinto Ravenna verso il successo. Per Milano 11 punti per il rientrante Starovic e 9 per Hoag.

Complice la vittoria al tie break di Sora sul campo di Vibo Valentia, la Revivre Milano scivola di una posizione in classifica e scende in 13esima posizione, in questo momento fuori dalla Coppa Italia.

IL MATCH:

STARTING SEVEN:
BUNGE RAVENNA:
Spirito-Torres, Ricci-Bossi, Van Garderen-Grozdanov, Goi (L).
REVIVRE MILANO: Sbertoli-Dennis, Tondo-Galassi, Hoag-Skrimov, Cortina (L)

1° SET. L’inizio match è molto equilibrato. Le due formazioni lottano palla su palla fino al 18-18. Poi sale in cattedra la difesa di Ravenna che fa la differenza e permette a di allungare fino al 21-18. E’ il break che vale la vittoria del parziale: Ravenna continua a difendere nel momento chiave del match e va a chiudere il parziale 25-20.
Statistiche 1° Set:
Best scorer:
RAVENNA: Van Garderen 4, Torres 4, Grozdanov 4 MILANO: Starovic 4, Sbertoli 4.
Muri: RAVENNA: 3 (). MILANO: 4.
Battute (Ace/Errori): RAVENNA 0/3. MILANO: 2/7.
Attacco: RAVENNA: 57%. MILANO: 31%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). RAVENNA: 13%(57%). MILANO: 38%(19%).

2° SET. Ancora in affanno la Revivre, fallosa in attacco ed imprecisa in ricezione (6-3, tempo Monti). Il tecnico di Milano inserisce Nielsen per Skrimov. La Revivre ha la palla del pareggio ma Nielsen spreca un tapin facile commettendo invasione (12-10). Il pari arriva poco dopo con l’out di Van Garderen (13-13). Il danese si fa perdonare e dai nove metri mette l’ace del sorpasso (13-14). Gran difesa di Goi e contrattacco vincente di Torres per il +2 Ravenna (17-15). Altre difficoltà in ricezione per Milano e Ravenna ne approfitta (20-17, tempo Monti). La Revivre non molla e con il turno al servizio di Hoag impatta sul 20.20 (tempo Ravenna). Muro su Nielsen e nuovo +2 Ravenna (23-21, torna in campo Skrimov). Chiude Grozdanov in diagonale alla seconda palla set (25-23).
Statistiche 2° Set:
Best scorer:
RAVENNA: Torres 6, Grozdanov 4. MILANO: Skrimov 5, Starovic 4.
Muri: RAVENNA: 3 (Bossi 2). MILANO: 2.
Battute (Ace/Errori): RAVENNA 1/1 (Ricci 1). MILANO: 2/4.
Attacco: RAVENNA: 39%. MILANO: 41%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). RAVENNA: 11%(32%). MILANO: 21%(42%).

3° SET. Prova la carta Marretta al posto di Skrimov coach Monti nel terzo set ma l’inizio è ancora tutto per Ravenna (5-1). Il punto successivo dentro Boninfante per Sbertoli (6-1) e Dennis per Starovic (8-2). Il muro di Ravenna impedisce a Milano di fare breccia (11-4). Ravenna non fatica a tenere a distanza Milano e conduce finl al 25-17 finale.
Statistiche 3° Set
Best scorer:
RAVENNA: , Grozdanov 6, Torres 5. MILANO: Starovic 3, Hoag 3.
Muri: RAVENNA: 4 (Grozdanov 2). MILANO: 2.
Battute (Ace/Errori): RAVENNA /3 (). MILANO: 1/3 (Hoag 1).
Attacco: RAVENNA: 69%. MILANO: 29%. Ricezione (Positiva(Perfetta)). RAVENNA: 67%(27%). MILANO: 41%(29%).

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -