25.9 C
Milano
venerdì, Luglio 19, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

Prima della Scala, in scena "Madama Butterfly": tanti vip, pochi politici

(mi-lorenteggio.com) Milano, 7 dicembre 2016 –  Piazza della Scala blindata questa sera per la Prima.

Alle 18 dopo aver suonato l’Inno d’Italia, il maestro Riccardo Chailly ha innalzato la bacchetta per le prime note della ‘Madama Butterfly’, che inaugura la stagione scaligera 2016/17 del Teatro alla Scala. Come preannunciato alla vigilia pochi gli esponenti politici nazionali, trattenuti a Roma per gli impegni collegati alla crisi seguita al referendum. Non è arrivato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, né il presidente del Senato Pietro Grasso e il ministro della Cultura Dario Franceschini. Nel palco reale, accanto al sindaco Beppe Sala e al governatore Roberto Maroni, 4 abitanti delle zone colpite dal terremoto degli ultimi mesi. Una prima molto milanese quindi, con pochi vip e politici nazionali ma con tutta l’alta società meneghina. Tra i presenti, Livia Pomodoro, Diana Bracco, Lella Curiel, Gabriella Dompé, Claudio Buccellati, Mario Monti, Corrado Passera. Immancabile la presenza dell’etoile Carla Fracci così come quella di un’altra stella della danza, Roberto Bolle.

In piazza la manifestazione dei centri sociali e dei sindacati di base in piazza Scala a Milano per la Prima con ‘Madama Butterfly’. Tutta la zona intorno al teatro è transennata dal primo pomeriggio e presidiata da polizia e carabinieri. Nel corso della protesta sono stati lanciati fumogeni ed è stato esposto un grande striscione con la scritta ‘People before profit’, firmato dal centro sociale milanese il Cantiere. I manichini di Matteo Renzi e delle sindacaliste Anna Maria Furlan e Susanna Camusso campeggiano in piazza. E’ in riferimento alle dimissioni del premier anche il maxistriscione con la scritta "Bella ciaone. E adesso cacciamoli tutti".

 

"Sto apprezzando molto la scenografia, affascinante, elegante e raffinata, i costumi, davvero belli, e le strepitose voci dei protagonisti. E’ un’opera suggestiva, degna del Teatro alla Scala e di una Milano protagonista". E’ il commento di Roberto Maroni, presidente della Regione Lombardia, alla ‘Madama Butterfly’ di Puccini, con cui, questa sera, si inaugura la stagione del Teatro alla Scala.

"Di questa ‘Madama Butterfly’ apprezzo molto che si sia tornati alla tradizione. L’opera e’ molto intensa, potremmo definirla ‘la tragedia delle tragedie’, perche’ non c’e’ nulla di piu’ drammatico per una donna che vedersi strappare il figlio". E’ il commento di Cristina Cappellini, assessore regionale alle Culture, Identita’ e Autonomie.

"Il risarcimento e’ avvenuto, dopo 112 anni Puccini ha avuto gli applausi che meritava da sempre. Bellissima la regia, bravissimi i cantanti". E’ il commento di Valentina Aprea, assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -