28.4 C
Milano
domenica, Luglio 21, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

Mercatini a Binasco

(mi-lorenteggio.com) Binasco, 8 dicembre 2016 – Con passi felpati di gatto anche quest’anno il Natale si sta avvicinando, e già le prime luminarie occhieggiano tra matasse di nebbia sottile, preparando all’esplosione di luci colori musiche che presto si mescoleranno, creando ancora una volta, nonostante le tristezze del mondo attuale, la magica atmosfera che si rinnova ogni dicembre. Domenica sarà l’avvio ufficiale, con mercatini, negozi aperti, la pista di ghiaccio a riflettere la torre del castello e a rimbalzare le grida gioiose di bambini e sportivi improvvisati.

Mercatini, appunto: ormai sono divenuti un appuntamento atteso, per curiosare proprio sotto casa, per scoprire, senza maratone e viaggi estenuanti su mezzi stracarichi, regali impensati e originali, a prezzi assolutamente concorrenziali. L’11 ce ne saranno ben due: uno lungo le vie del paese, l’altro nelle sale del Centro  Civico, gestito dall’ormai storico gruppo Arazzo, che dagli anni ’90 tira le fila, anzi annoda i fili della creatività  binaschina, che ha dimostrato negli anni di saper produrre manufatti di eccellenza. Una ventina gli espositori, con tutto quello che di magico le mani e il cuore sanno creare, usando filo, forbici, perline, carta, legno, cuoio, colori, pennelli, paste d’ogni tipo, porcellana, vetro e … non ricordo tutto, ma basterà un giro sotto le volte antiche del castello, e i segreti si sveleranno in fretta. Ci sarà persino un falegname, che mostrerà dal vivo come creare giocattoli di legno, in una sorta di coinvolgente laboratorio.

Fuori si respirerà aria di fiera, con banchetti più variegati, alcuni raffinati, altri più commerciali, senza la pretesa del “fatto a mano”, e senza l’ambizione del “pezzo unico”. Insomma, ognuno potrà scegliere secondo il suo gusto e la sua sensibilità. Mi ricordo quando  facevo la spesa al mercato, da piccola. Mia mamma lo attraversava da capo a fondo, guardando tutta la merce esposta, confrontando prezzi e qualità, e solo alla secondo passaggio si fermava là dove aveva visto il meglio. Ci voleva più tempo, certo, ma i risultati erano sempre soddisfacenti. Facciamo così anche noi, domenica: guardiamo tutto, e poi a cuor leggero e in allegria, facciamo i nostri acquisti, sotto casa,  riposiamoci sorseggiando un caffè , magari appoggiati alla staccionata della pista di pattinaggio, sognando di volteggiare su pattini d’argento, in piroette degne della Kostner. E Buon Natale a tutti! 

Valeria Acquarone

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -