27.3 C
Milano
giovedì, Luglio 25, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

Bollate: Nido gratis, un successo il progetto di aiuto alle famiglie in difficoltà

(mi-lorenteggio.com) Bollate, 12 dicembre 2016 – Il Comune di Bollate ha aderito alla iniziativa di Regione Lombardia denominata Nidi Gratis, uno degli interventi sperimentati a livello regionale a sostegno del reddito per l’autonomia di famiglie a rischio di fragilità economica. Il beneficio consiste nell’azzeramento della retta per la frequenza al nido per il periodo compreso tra l’1 maggio e il 31 luglio 2016. Possono presentare domanda, IN QUALSIASI PERIODO DELL’ANNO, le famiglie in possesso dei seguenti requisiti: 1 residenza in Regione Lombardia per entrambi i genitori, di cui almeno uno residente per 5 anni continuativi 2 indicatore ISEE uguale o inferiore a € 20.000; Dovrà inoltre essere attestata la condizione lavorativa attraverso dichiarazione rilasciata dal datore di lavoro per il lavoratore dipendente o autocertificazione per il lavoratore autonomo. Per coloro che fossero in stato di disoccupazione per presentare domanda è necessario allegare Patto di servizio personalizzato rilasciato da Ente autorizzato (indichiamo come riferimento più vicino AFOL, p.zza Martiri della Libertà n. 1 Bollate). "Il Comune di Bollate – ha spiegato l’Assessore Salvatore Leone – è stato riconosciuto, con Decreto di Giunta Regionale 5441, nel primo gruppo di Comuni idonei a partecipare alla misura. L’Ufficio prima infanzia ha pertanto provveduto a fornire informazione a tutte le famiglie con bambini che frequentano il nido, affichè il più ampio numero possai richiedere il rimborso". Si ricorda che tale rimborso è valido per i mesi di maggio, giugno e luglio 2016 e che la rihciesta può essere fatta, in ogni momento, anche per l’anno educativo 2016/2017 per coloro che proseguono la frequenza al nido. Il Progetto in numeri A Bollate sono state avvisate 100 famiglie e sono state raccolte, ad oggi, un totale di 44 domande. Sono state anche informate tutte le nuove famiglie in ingresso al nodo, consentendo di presentare domanda in tempo utile per ottenere il beneficio, qualora rientranti nei criteri previsti, fin dal primo mese di frequenza. Tutto ciò ha consentito: il riconoscimento del beneficio per il periodo maggio, giugno, luglio 2016 ad un totale di 36 famiglie, per un rimborso di complessivi € 22.680,53; il riconoscimento del beneficio per l’anno educativo 2016/2017 ad un totale di 70 famiglie, su un totale di 112 frequentanti pari al 78% dell’utenza. La quota mensile di abbattimento della retta è pari a 16.300 euro; il beneficio complessivo a favore delle famiglie per l’anno educativo 2016/2017 si attesterà intorno alla cifra di 172mila euro.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -