18.7 C
Milano
giovedì, Maggio 26, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

LOMBARDIA. TERRORISMO, BECCALOSSI: SALMA AMRI A MILANO DA 6 MESI, GRAVE E INACCETTABILE

Ultimo aggiornamento il 24 Giugno 2017 – 16:00

(mi-lorenteggio.com) Milano, 24 giugno 2017 – "La notizia della presenza in Piemonte dell’ennesima potenziale terrorista, coincide con l’incredibile permanenza nel nostro Paese del cadavere del mostro della strage di Berlino, Anis Amri. Sono trascorsi esattamente 6 mesi dal 23 dicembre, quando due poliziotti a Sesto San Giovanni bloccarono il terrorista tunisino, e la sua salma continua a essere ospitata dall’obitorio di Milano a spese degli italiani. Trovo tutto cio’ grave e offensivo". Lo afferma Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta’ metropolitana, incaricata dal presidente Maroni a porre in essere tutte le azioni necessarie per contrastare il radicalismo islamico, ricordando che per Anis Amri, nel caso in cui venisse applicata alla lettera la legge vigente, sara’ il Comune in cui e’ stato ritrovato il cadavere, ovvero Sesto San Giovanni, a dover pagare i costi riguardanti il post-mortem (trasporto, permanenza all’obitorio, sepoltura, eccetera). "Sarebbe una tremenda beffa alla quale il Governo italiano deve opporsi in ogni modo – conclude Viviana Beccalossi -, non vorrei che tra il silenzio generale, Amri venisse sepolto in Italia. Pretendiamo chiarezza e soprattutto che anche da morto il terrorista venga portato via dall’Italia".

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -