23.1 C
Milano
lunedì, Maggio 16, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

La Garcinia Cambogia funziona? Tutto quello che c’è da sapere sull’“elisir” dimagrante

Ultimo aggiornamento il 26 Giugno 2017 – 17:17

Milano, 26 giugno  2017  – Le star la amano e sul web spopolano i consigli su come utilizzarla al meglio per massimizzarne gli effetti: se la Garcinia Cambogia funziona e possa favorire realmente o no il dimagrimento, però, è una questione irrisolta, con esperti che non si trovano del tutto d’accordo sui risultati di questo “elisir” dimagrante.

Di certo c’è che come qualsiasi altro integratore alimentare naturale, la Garcinia Cambogia non ha effetti collaterali evidenti e, anzi, sicuramente apporta benefici per l’organismo che vanno ben al di là del poter perdere un po’ di chili superflui. Per chi la sentisse nominare per la prima volta, si tratta infatti di un frutto tipico dei Paesi tropicali, che nella forma assomiglia a una piccola zucca ma ha una tipica colorazione giallo-verde e un gusto che, al naturale, potrebbe non risultare dei migliori, soprattutto per chi non è abituato alla frutta tropicale. Per questo, e per una questione di comodità e di facilità nel reperirla, chi la usa come integratore nelle diete la consuma quasi sempre in forma di estratto in compresse o capsule, comunemente acquistabile in farmacie, parafarmacie, eccetera.

La Garcinia Cambogia funziona, ma a patto di fare tutto a regola d’arte 

Stando agli studi in materia e ai risultati vantati dai consumatori più soddisfatti, la Garcinia Cambogia dovrebbe agire a livello del metabolismo, facendo in modo che zuccheri, carboidrati e grassi che vengono assunti tramite l’alimentazione vengano trasformati immediatamente in energia e non accumulati formando quel tessuto adiposo da cui dipendono chili in più difficili da smaltire e fastidiosi inestetismi. Si innescherebbe in questo senso, tra l’altro, un meccanismo virtuoso che spinge l’organismo ad attingere alle “riserve” di grasso che già ha, di fatto velocizzando il dimagrimento.

Sono, però, soprattutto una serie di effetti aggiuntivi legati all’assunzione della Garcinia Cambogia che la renderebbero funzionale alle diete dimagranti, sempre se abbinata a un’alimentazione sana e ipocalorica in questo caso e se assunta su consiglio medico e con le dovute precauzioni (è del tutto bandita, per esempio, per donne in gravidanza e diabetici). La sostanza, infatti, aiuterebbe a tenere sotto controllo colesterolo e trigliceridi, per esempio. In più genererebbe un senso di sazietà, molto utile quando si tratta di ridurre la quantità di cibo ingerito durante i pasti o di evitare gli spuntini extra. In più, chi la ha provata ha dichiarato di aver provato fin da subito una sensazione di benessere, leggerezza e vitalità che gli hanno reso più facile svolgere anche le attività e le incombenze più quotidiane. Aiutando a trasformare subito in energia gli alimenti, in altre parole, la Garcinia Cambogia dovrebbe evitare per esempio quel senso di “pesantezza” e sonnolenza che segue i pasti. Senza contare che inibirebbe anche la produzione di cortisolo, l’ormone dello stress spesso ritenuto responsabile di fame nervosa, eccetera. Se a questo si combina anche un aumento nella produzione di serotonina, l’ormone del buon umore, è facile capire allora perché la Garcinia Cambogia è in grado di “far star bene” chi lo assume. 

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -