14.5 C
Milano
domenica, Maggio 29, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Corsico e Cesano B. Dopo il nubifragio, tornata la normalità

Ultimo aggiornamento il 1 Luglio 2017 – 19:55

(mi-lorenteggio.com) Cesano Boscone / Corsico – L’eccezionale fenomeno atmosferico dell’altro giorno è ormai un ricordo. Già ieri gli ultimi interventi per garantire il pieno utilizzo delle aree verdi da parte delle famiglie in una domenica che, secondo le previsioni, dovrebbe essere di sole. 
Il sindaco Filippo Errante ha voluto verificare di persona la situazione fin dalle prime ore.
"Già giovedì sera – spiega il primo cittadino – due operai comunali e tre della ditta che cura la manutenzione del verde sono intervenuti per eliminare situazioni di pericolo imminente. Con l’importante lavoro svolto anche dai Vigili del fuoco e della Polizia locale la nostra città è riuscita così ad affrontare l’emergenza che si era venuta a creare".
Poi ulteriori operazioni ieri, con gli operai comunali e due squadre dell’azienda esterna che ha l’appalto del verde. Tra i diversi interventi, anche la rimozione di un pino al parco Resistenza. Una pianta di circa 30 metri abbattuta dal forte vento durante il nubifragio. 
Sotto controllo anche l’area intorno a via Milano, dove il vento ha scoperchiato un tetto in amianto incapsulato. I Vigili del fuoco hanno controllato la situazione e fornito all’amministratore dello stabile le prescrizioni necessarie. 
Rimossi gli alberi caduti su alcune aree che sono state poi sistemate.
Corsico è tornata alla normalità. Occorrerà verificare eventuali ripercussioni al sistema dell’illuminazione pubblica. 

Anche a Cesano la situazione è sotto controllo. L’intervento tempestivo della polizia locale e del nucleo comunale della protezione civile hanno permesso di garantire il rapido ritorno alla normalità dopo vento e pioggia forti dell’altro pomeriggio. Tutte le aree pubbliche sono fruibili. Ad essere principalmente colpiti sono stati alcuni alberi. Sono caduti dei rami e un pino in una zona al confine con Corsico. Sradicato dal vento e precipitato a terrà anche un panello del rivestimento dei palazzi Aler ed è stata divelta una guaina del pozzo dell’acqua di via Kennedy. Però i tecnici hanno già programmato gli interventi necessari per riparare i danni. "Purtroppo quanto successo è il risultato dei cambiamenti climatici ai quali – precisa il sindaco Simone Negri – dovremo abituarci. Piove in modo violento e cadono molti fulmini".

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,546FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -