23.5 C
Milano
venerdì, Maggio 20, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Rho. Un viaggio in musica!

Ultimo aggiornamento il 3 Luglio 2017 – 19:52

Rho, 3 luglio 2017 – Grande successo di pubblico per la partenza di ‘Un Viaggio in musica’ organizzato dal Comune di Rho insieme all’Associazione Musicale Duomo e al suo Direttore Artistico M° Roberto Porroni: domenica 2 luglio la musica ci ha portato “Dall’Est Europa e… altro” con le virtuose musiciste Donata Mzyk, violino, e Klaudia Baca, contrabbasso.

 

Il prossimo appuntamento, sempre nella caratteristica Sala del Camino di Villa Burba, ci porterà ad esplorare le sonorità greche attraverso “L’antica Grecia attraverso il ‘900” con Marta Pettoni all’arpa e Filippo Mazzoli al flauto.

 

I concerti della rassegna sono ad ingresso libero.

Da domenica 2 luglio si partirà insieme per un ‘Viaggio in musica’ insieme all’Associazione Musicale Duomo e al suo Direttore Artistico M° Roberto Porroni, che ci porterà a esplorare le sonorità dal mondo, dalla Bretagna al Medio Oriente, dalla Francia al Brasile tra arpe, percussioni, violini, sax e chitarra.

I quattro appuntamenti si terranno nella Sala del Camino di Villa Burba alle ore 17.30 tutte le domeniche dal 2 al 23 luglio.

 

I concerti della rassegna sono ad ingresso libero.

 

L’Assessora alla Cultura ed Eventi, Valentina Giro, dichiara:

“Ringrazio il maestro Porroni per aver proposto un programma affascinante, che ci condurrà in diversi paesi attraverso le loro esperienze musicali. La rassegna “Un viaggio in musica” riscuote da sempre ampi consensi da parte del pubblico e sono sicura che anche questa volta la cittadinanza potrà apprezzare musicisti di alto livello capaci di farci sognare e viaggiare.”

 

Prossimi appuntamentiDomenica 9 luglio ore 17.30

“L’ANTICA GRECIA ATTRAVERSO IL ‘900”

MARTA PETTONI arpa

FILIPPO MAZZOLI flauto

JULES MOUQUET La Flute de Pan, Sonata op. 15 (1904)

Pan et les Bergers

Pan et les oiseaux

Pan et les Nymphes

WILLIAM ALWYN Naiades for flute and harp (1972)

CLAUDE DEBUSSY Prelude à l’apres-midi d’un faune (1894)

HERMAN BEMBERG Danse grecque (1908)

TIZIANO BEDETTI Marsia e Apollo, fantasia per flauto e arpa (1994)

MARTA PETTONI ha studiato arpa con la Prof.ssa Fiorella Bonetti. Diplomatasi brillan­temente nel 2001, ha poi conseguito presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “ F. Vittadini” di Pavia la laurea di secondo livello col massimo dei voti e la lode.

Ha perfezionato gli studi all’Accademia Chigiana con la Prof.ssa Susanna Mildonian, ha preso parte a stage tenuti dalla Prof.ssa Cathrine Michel, dal M°. David Watkins e dalla Prof.ssa Luisa Prandina. Dal 1995 ha partecipato a concorsi e audizioni ottenendo riconoscimenti nazionali ed internazionali. E’ stata dal 2009 al 2013 prima arpa dell’Or­chestra del Teatro Regio di Parma, attualmente è prima arpa dell’Orchestra dell’Opera Italiana e collabora con enti tra cui: Orchestra “G. Verdi” di Milano, Orchestra del Teatro Regio di Torino, Orchestra del Teatro alla Scala, Orchestra del Teatro “Bellini” di Catania, suonando con prestigiosi direttori d’orchestra, quali Y. Temirkanov, D. Barenboim, G. Du­damel, G. Noseda, M. Plasson, G.Gelmetti, D. Gatti. Alterna l’attività di solista agli impe­gni nella musica cameristica con complessi di varia formazione. In particolare si dedica al repertorio per arpa e flauto, duo e quartetto d’arpe, flauto viola e arpa, arpa e chitarra, ensemble con cui ha tenuto concerti in vari paesi europei ed in estremo oriente. Ha suonato con l’Italian Chamber Opera Ensemble, formazione che accompagna i recital del baritono Leo Nucci nei più importanti teatri nazionali ed esteri.

FILIPPO MAZZOLI si diploma in flauto e musica da camera con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di G. Melli, G. Cambursano, M. Marasco, P. N. Masi. Si è perfezionato con A. Nicolet, M. Larrieu, A. Adorjan e T. Wye. Vincitore di vari premi in Concorsi nazionali ed internazionali. Collabora come pri­mo flauto con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, l’Orchestra del Maggio Musciale Fiorentino, l’Orchestra del Teatro “C. Felice” di Genova, i Solisti Veneti e l’Accademia Bizantina, l’Orchestra “Verdi” di Milano, l’Orchestra del Teatro Regio di Parma. Dal 2014 è primo flauto-solista dell’Orchestra dell’Ope­ra Italiana. È stato diretto tra gli altri da R. Muti, L. Maazel, M. Plasson, R. F. De Burgos, B. Bartoletti e Y. Temirkanov. Dal 2015 collabora con le Edizioni Impronta di Mannheim dove ha già pubblicato “24 Lieder” e “Sonata op. 78” di Johannes Brahms trascritti per flauto e pianoforte e “Pupazzetti op. 27” di Alfredo Casella trascritti per quintetto di fiati. Ha eseguito varie composizioni in prima assoluta di autori che hanno scritto per lui: P.Montanaro, G. Ghetti, M. R. Arevalos, K. Potter e C. Dachez. Tiene regolarmente master-class e corsi di perfezionamento in tutta Europa. È stato docente di flauto presso la Scuola Co­munale “Vassura-Baroncini” di Imola, la Scuola di Musica “Mikrokosmos” di Ravenna, il Conservatorio Statale “G. Verdi” di Como, il Conservatorio Statale “G. Frescobaldi” e l’Acceademia Internazionale “Flauto e Variazioni” di Ferrara.

 

 

Domenica 16 luglio ore 17.30

“SGUARDI SUL ‘900”

CUARTET

ROBERTO PORRONI chitarra

ADALBERTO FERRARI clarinetto e C melody

MARIJA DRINCIC violoncello

MARCO RICCI contrabbasso

D. ELLINGTON Suite:

Sophisticated Lady – Don’t get around much anymore – Take the A train – Satin Doll – On a turquoise cloud – It don’t mean a thing

Do nothing till you hear from me – I’m beginning to see the light

B. MARTINO Estate

D. REINHARDT D minor swing

Manoir de mes rêves

E. GISMONTI Salvador

A.C. JOBIM Wave – Modinha – Vivo sonhando

H. LOBO Tristeza

Elaborazioni di Roberto Porroni

CUARTET è un originale ensemble che intende proporre in una nuova

dimensione timbrica la musica americana, brasiliana e argentina del ‘900. La

differente estrazione dei musicisti consente una visione davvero originale

di questo repertorio e questa proposta sta incontrando grandi consensi in

vari paesi europei presso i pubblici più diversi. Il loro primo CD

“Brasilar” ha avuto vivo successo di pubblico.

ROBERTO PORRONI è uno dei più noti esponenti del concertismo chitarristico. Perfezionatosi con Julian Bream e John Williams, è stato invitato personalmente in Spagna da Andrés Segovia iniziando una brillante carriera internazionale che ha moltiplicato le sue esibizioni in tutta Europa, in Nord America, in Medio Oriente, in

Corea, Giappone, Singapore, in Australia, in America Latina e in Sud Africa e suo­nando per le maggiori istituzioni concertistiche. Intensa è la sua attività discografica e musicologica.

ADALBERTO FERRARI, clarinettista, sassofonista, polistrumentista e compositore. Musicista eclettico, si dedica a diversi generi ed è attivo soprattutto nell’ambito clas­sico, jazzistico ed etnico. Docente di Conservatorio, suona da solista e con diverse formazioni in prestigiose sale da concerto e teatri in tutto il mondo.

MARIJA DRINCIC è nata a Belgrado nel 1981, dove si è diplomata al Conservatorio. Trasferitasi in Italia, ha conseguito il Diploma al Conservatorio Santa Cecilia a Roma

perfezionandosi poi con Mario Brunello. Svolge intensa attività concertistica in Italia e all’estero.

MARCO RICCI, selezionato nel 1990 per la European Jazz Orchestra of Young Ta­lents, è certamente oggi uno dei sideman più richiesti in Italia. Ha suonato con al­cuni tra i migliori artisti della scena nazionale e internazionale come Don Friedman, Billy Cobham, Paolo Fresu, attivo anche in televisione con noti programmi oltre che a collaborazioni con grandi firme della canzone italiana. La sua discografia compren­de circa 90 CD. E’ laureato in “Musica Jazz” al Conservatorio Verdi di Milano.

 

Domenica 23 luglio ore 17.30

“GIRO DEL MONDO IN SAX”

 JACOPO TADDEI saxofono

ROBERTO PORRONI chitarra

B. BARTOK* Sei Danze Rumene

R. GALLIANO* Tango pour Claude

H. VILLA LOBOS Distribucao de flores – Modinha

C. FARRELL The Shannon Suite for sax and guitar

(Lago Allen – Lago Ree – Lago Derc)

B. HERRMANN* Taxi Driver

A. PIAZZOLLA* SVP – Tzigane tango

H. PASCOAL* Chorinho para Ele

TRADIZIONALE* A casinha pequenina

E. NAZARETH* Cavaquinho

* Elaborazioni di Roberto Porroni

JACOPO TADDEI, nato nel gennaio ‘96 a Portoferraio (Isola d’Elba), a 17 anni di diploma al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro con dieci e lode e Menzione d’onore, per perfezionarsi poi al Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Dal 2006 al 2015 è stato premiato come Primo Assoluto in 20 competizioni internazionali e nazionali, tra cui il Primo Premio Claudio Abbado, nel 2015, e l’Elba Festival Prize 2016. Ha suonato da solista con la Filarmonica della Scala, diretto da Daniele Gatti, con l’Orchestra dei Solisti di Mosca, diretto da Yuri Bashmet, con l’Orchestra Sinfonica dei Conservatori, diretto da Bruno Aprea. A Umbria Jazz 2015 a Perugia, ha ricevuto la Borsa di Studio per frequentare le Five Weeks al Berklee College of Music di Boston, dove a luglio 2016 ha ottenuto una scholarship quadriennale di 30.000 dollari annui.

ROBERTO PORRONI è uno dei più noti esponenti del concertismo chitarristico. Vincito­re di numerosi concorsi giovanili, perfezionatosi con Julian Bream e John Williams, è stato invitato personalmente in Spagna da Andrés Segovia iniziando una brillante carriera interna­zionale che ha moltiplicato le sue esibizioni in tutta Europa, in America, in Medio Oriente, in Estremo Oriente, in Australia, in America Latina e in Sud Africa, e suonando per le maggiori istituzioni concertistiche (Musikverein di Vienna, Scala di Milano, Fairfield Hall di Londra, Filar­monica di San Pietroburgo, World Bank Auditorium di Washington, Musikhalle di Amburgo, Gewandhaus di Lipsia, Ateneo di Madrid, Accademia Chopin di Varsavia, Oji Hall di Tokyo, Teatro Colon di Buenos Aires). Intensa è la sua attività discografica (ha inciso dodici CD) e musicologica (sua è la prima edizione completa delle opere per chitarra di Niccolò Paganini). In febbraio 2017 debutta come solista alla Philarmonie di Berlino. E’ direttore artistico de “I Concerti della Domenica” al Teatro Filodrammatici di Milano, del Festival “Tra Lago e Monti” in provincia di Lecco e del Festival “Musica e Natura” (Grigioni – Svizzera).

 

Informazioni

 

Comune di Rho – Ufficio Cultura

Villa Burba – Corso Europa 291 Rho

Tel 02.93332269

Email: cultura@comune.rho.mi.it



Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -