22.4 C
Milano
sabato, Maggio 28, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

ALBENGA. IL COMUNE DI MILANO RICORDA IL 70ESIMO ANNIVERSARIO DELLA TRAGEDIA

Ultimo aggiornamento il 13 Luglio 2017 – 22:35

Milano, 13 luglio 2017 – “Non serve pensare a decine e decine di famiglie spezzate all’improvviso da un telegramma…le parole non servono a niente. Bisognava vedere quei piccolissimi uomini allineati su un unico pancone. Bisognava vedere – e bastava un baleno d’occhiata – quello schieramento di testine ceree, di manine ugualmente raccolte sul petto, di gambette esili, di piccoli piedi abbandonati in un immobile sonno”. Nelle parole di un grande scrittore e giornalista – Dino Buzzati, allora inviato dal Corriere della Sera ad Albenga sul luogo dell’affondamento della motonave Annamaria – si possono solo intuire l’angoscia e l’incredulità dei testimoni dell’epoca. Per ammissione stessa di un maestro della letteratura, eccezionale narratore di fatti e di emozioni, le parole in quell’occasione si rivelarono insufficienti a raccontare quanto avvenuto. Nella sera del 16 luglio 1947 un’imbarcazione che trasportava 84 bambini, tutti maschi tra i 4 e gli 8 anni, in gran parte milanesi orfani di guerra, ospiti in una vicina colonia estiva, affondò nelle acque al largo di Albenga, in provincia di Savona. Nel drammatico incidente morirono 44 bambini e 4 donne che li accompagnavano durante la gita marittima. Le cerimonie per ricordare quel giorno – di cui ricorre il 70esimo anniversario – inizieranno a Milano, sabato 15 luglio alle ore 11, quando la vicesindaco Anna Scavuzzo, in rappresentanza del Comune e di tutta la città, parteciperà, insieme ad alcuni famigliari dei piccoli che allora persero la vita, alla messa di suffragio nella Cappella del Cimitero Maggiore e al successivo momento di raccoglimento presso il monumento funebre dove sono sepolte molte delle vittime. Il giorno successivo, domenica 16 luglio, si svolgerà la cerimonia sul luogo del terribile incidente, dove la vicesindaco Scavuzzo parteciperà alla messa commemorativa presso il Seminario Vescovile insieme al Sindaco, Giorgio Cangiano, e al presidente della Croce Bianca di Albenga, Bernardo Ardoino. A seguire il corteo raggiungerà il monumento ai bimbi dell’Annamaria per la deposizione di corone di fiori sulla spiaggia e, a cura della Lega Navale e della Capitaneria di Porto, in mare nel punto dell’affondamento. "È difficile dare una misura al dolore: quando un tragico incidente porta via delle vite umane innocenti è sempre un colpo al cuore per tutta la comunità coinvolta. Ma la tragedia dell’Annamaria – afferma la vicesindaco – raccoglie in sé ogni elemento possibile per diventare l’emblema di un dolore profondo condiviso da tutta Milano, perché le vittime erano bambini, molti dei quali orfani di guerra, nei cui confronti la città aveva quindi un particolare obbligo di cura e di tutela, e perché la morte li ha trovati proprio nel momento del gioco e della gioia, in vacanza al mare della Liguria, dove tanti milanesi andavano in quegli anni a riposarsi dalle fatiche accompagnate da tante speranze della ricostruzione del Dopoguerra. La forza di una città si vede anche nella sua capacità di restare unita nei momenti più difficili per soffrire e poi continuare a vivere senza dimenticare. E Milano non dimentica".

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,546FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -