23.5 C
Milano
venerdì, Maggio 20, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

A ROMA GLI STATI GENERALI DEI CONSORZI BONIFICA: L’IMPEGNO CONTRO SICCITA’ E RISCHIO IDROGEOLOGICO

Ultimo aggiornamento il 14 Luglio 2017 – 22:08

(mi-lorenteggio.com) Milano, 14 luglio 2017 – L’appuntamento annuale per tutti i Consorzi di bonifica nazionali nella capitale – organizzato dall’ANBI, l’Associazione Nazionale Consorzi di gestione e tutela del territorio e acque irrigue, che per la prima volta ha presentato il Bilancio Sociale – ha riattualizzato secondo nuove prospettive le problematiche di stretta attualità connesse alla siccità e al rischio idrogeologico.

L’11 e il 12 luglio, durante l’Assemblea ANBI – alla quale ha partecipato il Presidente del Consorzio Est Ticino Villoresi Alessandro Folli, che presiede altresì l’Unione regionale bonifiche ANBI Lombardia – è stata ribadita con forza la necessità di far prevalere la prevenzione sull’emergenza con la richiesta di investimenti pluriennali nella lotta al dissesto e alla siccità.

Il Presidente di ANBI Francesco Vincenzi e il Direttore Generale Massimo Gargano hanno sottolineato come la problematica della gestione delle risorse idriche sia più grave al Centro-Nord che al Centro-Sud in un Paese che spende moltissimo, troppo nel gestire le emergenze, trascurando fatalmente quanto di concretamente progettuale si potrebbe attuare, avvalendosi appieno e in modo sistematico delle competenze e dell’esperienza dei Consorzi di bonifica, sempre più complementari agli Enti locali nell’approccio alle problematiche territoriali. Numerosi gli interventi da parte dei rappresentanti delle Istituzioni e del mondo delle organizzazioni di categoria agricola, tra cui il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il Vice Ministro dell’Agricoltura Andrea Olivero e il Presidente di Coldiretti Roberto Moncalvo. Programmazione, prevenzione e occupazione hanno rappresentato i temi attorno ai quali è ruotato il confronto di questa edizione dell’Assemblea ANBI, durante la quale è intervenuto altresì l’Assessore al Territorio di Regione Lombardia Viviana Beccalossi, che ha rilanciato la proposta di sperimentare l’uso delle cave per immagazzinare l’acqua raccolta in inverno contro situazioni di estrema siccità come quella attuale. Beccalossi ha auspicato inoltre per il futuro l’abbandono di logiche di riparto delle risorse assolutamente ingiustificabili a favore di una maggiore equità in considerazione della sempre maggiore scarsità dei fondi del Piano irriguo nazionale. “Ringrazio Regione Lombardia, e in particolare l’Assessore Beccalossi, per l’attenzione che ormai da diversi anni riserva al lavoro dei Consorzi di bonifica – ha dichiarato il Presidente Folli al rientro da Roma – contribuendo con il suo appoggio determinante e la sua fattiva collaborazione al raggiungimento di importanti obiettivi sul fronte della tutela territoriale”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -