16.3 C
Milano
domenica, Maggio 29, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Immigrato accoltella poliziotto in Stazione Centrale, preso

Ultimo aggiornamento il 17 Luglio 2017 – 15:33

(mi-lorenteggio.com) Milano, 17 luglio 2017 –  Oggi, intorno alle ore 12.45, in piazza Luigi di Savoia, di fronte a uno degli ingressi della stazione centrale, quello dove ci sono i pullman, che effettuano servizio tra la stazione e l’aeroporto di Linate, un poliziotto di 31 anni è stato ferito  da un 29enne della Guinea armato di coltello.  Dopo una collutazione, l’immigrato ha tentato di accoltellare l’agente, ma, fortunatamente indossava il giubbotto antiproiettile e il poliziotto è rimasto lievemente ferito ad una spalla.

L’agente è stato soccorso da un’ambulanza, che lo ha trasportato al pronto soccorso dell’Ospedale Fetebenefratelli in codice verde.
Sul posto sono giunte altre pattuglie della Polizia, che hanno individuato l’uomo e dopo averlo raggiunto lo hanno arrestato. Si tratta di un 29enne della Guinea, irregolare.

"Registriamo la seconda aggressione in pochi mesi ai danni di agenti delle Forze dell’ordine in Stazione centrale. Non dobbiamo assolutamente sottovalutare l’accaduto. Il problema dell’immigrazione di massa sta affliggendo Milano e la Lombardia e rappresenta un notevole pericolo per la sicurezza". Lo ha detto Simona Bordonali, assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione della Regione Lombardia in merito all’aggressione che si e’ verificata nella zona della stazione centrale a Milano. "Per fortuna l’agente indossava un giubbotto antiproiettile e non ha riportato danni gravi. Gli siamo vicini e ringraziamo i suoi colleghi intervenuti prontamente. Immaginiamo cosa sarebbe successo se questo immigrato avesse aggredito dei passanti" conclude Bordonali.

"Ennesima aggressione alle forze dell’ordine in Stazione Centrale, solidarietà al poliziotto ferito, ennesimo immigrato armato in giro per Milano. La Stazione Centrale oggi è simbolo di degrado e violenza. Le persone, i pendolari costretti a passare di lì, hanno paura. Non perché l’edificio è un simbolo del fascismo, come direbbe la Boldrini, ma perché è stata colonizzata dai clandestini che il PD non riesce a fermare. Ci auguriamo che il Comune prenda una posizione seria, nell’interesse dei Milanesi. Il Sindaco deve avere il coraggio di imporsi con il suo partito, che governa a Roma, e dire basta a questa invasione". Lo dichiara il coordinatore di Forza Italia a Milano, Fabio Altitonante.

V. A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,546FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -