19.4 C
Milano
martedì, Maggio 24, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

LOMBARDIA. AREE INTERNE, PAROLO: 19 MLN PER SVILUPPO TERRITORIO ALTO LAGO COMO E VALLI DEL LARIO

Ultimo aggiornamento il 19 Luglio 2017 – 16:22

(mi-lorenteggio.com) Milano, 19 luglio 2017 .- "E’ un importante e concreto risultato per il territorio interessato e per Regione Lombardia, che attesta l’impegno regionale rispetto allo sviluppo e all’attuazione della Strategia Aree Interne, grazie anche all’attiva e positiva collaborazione con i referenti del Comitato Nazionale Aree Interne oltre ovviamente al prezioso impegno dell’ente capofila e delle due Comunita’ montane coinvolte". Commenta cosi’ il sottosegretario di Regione Lombardia alle Politiche per la Montagna e Macroregione alpina (Eusalp) Ugo Parolo la conferma, in data odierna, delle risorse statali messe a disposizione per l’area interna Alto lago di Como e Valli del Lario, in aggiunta ai circa 15 milioni di euro previsti da Regione Lombardia per i 34 Comuni tra la Provincia di Como e quella di Lecco inclusi nella Strategia.

PRIMI A LIVELLO NAZIONALE – "Il fatto che il Preliminare dell’area Alto lago di Como e Valli del Lario sia stato il primo approvato a livello nazionale, rispetto ad altri territori che sono parimenti impegnati nel processo di progettazione, – continua Parolo – ha garantito l’allocazione di fondi per 3,7 milioni a questa area piuttosto che altre, risorse che potranno essere spese per azioni di potenziamento e miglioramento dei servizi essenziali come istruzione, trasporto pubblico e sanita’".

LE AREE INTERNE – Si tratta di un processo che si e’ innescato rapidamente e sta portando rilevanti riscontri anche in termini qualitativi rispetto alle tematiche affrontate e alla visione di sviluppo proposta: l’area interessata si sviluppa tra le province di Como e Lecco, con un’aggregazione di 34 Comuni di piccole dimensioni, che rientrano nelle due Comunita’ Montane delle Valli del Lario e del Ceresio, e Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera, con il Comune di Taceno come Comune capofila.

LE OPPORTUNITA’ – Il Preliminare di Strategia approvato con il diretto coinvolgimento di Sindaci, cittadini, imprese e mondo associazionistico, attivato nei mesi scorsi, individua una serie di elementi chiave che spaziano dal superamento della frammentazione attuale, allo sviluppo di un potenziale turistico ad oggi latente, fino al sostegno ad alcune realta’ di eccellenza presenti nell’area nei settori industriali della meccanica, meccatronica ed energia.

LA SFIDA – "Quello in atto – spiega il sottosegretario – e’ un processo impegnativo e sfidante: Regione Lombardia ha impostato un approccio che prevede siano i territori a esprimere una propria visione strategica, individuando leve di sviluppo sulle quali agire per innescare il cambiamento". "Regione Lombardia – continua – ha creduto fin dall’inizio in questo percorso, tanto che le due aree gia’ approvate, Alta Valtellina e Valchivenna, sono state le prime a livello nazionale a siglare l’Accordo di Programma Quadro con l’Agenzia di Coesione e con Ministeri coinvolti".

PROSSIMI PASSI – Il percorso del territorio ora procedera’ per il passaggio dal Preliminare di Strategia alla vera e propria Strategia d’area, nella quale saranno individuate le linee di intervento attuative. "Ora questo nuovo incoraggiante risultato raggiunto per l’area Alto lago di Como e Valli del Lario – conclude Parolo – ci porta a lavorare con ancora maggiore determinazione in vista dell’elaborazione finale della Strategia d’Area. Impossibile non sottolineare come la capacita’ di fare rete e collaborare in una logica di integrazione e di sistema, siano precondizioni indispensabili per il raggiungimento di questo obiettivo comune".

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -