28 C
Milano
giovedì, Maggio 19, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

LOMBARDIA. INDAGINE NAS MILANO, GALLERA: MASSIMA COLLABORAZIONE CON MAGISTRATURA

Ultimo aggiornamento il 20 Luglio 2017 – 20:51

Milano, 20 luglio 2017 – "In merito alla notizia dell’indagine che ha coinvolto due medici dell’ Asst Fatebenefratelli-Sacco di Milano, Regione sta monitorando la situazione determinata dall’attivita’ di ispezione che i Carabinieri del Nas, su delega della Procura della Repubblica di Milano, stanno compiendo nei presidi degli ospedali Fatebenefratelli, Buzzi e Sacco. Sono in costante contatto con il direttore generale dell’ Asst Alessandro Visconti che sta collaborando fattivamente con gli inquirenti per l’acquisizione di documentazione relativa, in particolare, ad alcune procedure concorsuali ed alle sponsorizzazioni di attivita’ riferite ai due indagati". Lo ha detto l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera commentando la notizia dell’inchiesta denominata ‘Dominio’, condotta dai Carabinieri del Nas, su delega della Procura della Repubblica di Milano, che vede coinvolti due professionisti dell’ Asst Fatebenefratelli-Sacco di Milano. "Anche da parte mia – ha aggiunto Gallera – c’e’ la massima disponibilita’ a collaborare con gli inquirenti. Non appena avremo informazioni piu’ dettagliate, valuteremo insieme alla direzione generale dell’ Asst se dal punto di vista procedurale e ammnistrativo sia opportuno avviare approfondimenti". "L’Asst Fatebenefratelli-Sacco – ha evidenziato il direttore dell’ Asst Alessandro Visconti – ha dimostrato, fin dalla sua costituzione, particolare attenzione per i temi della prevenzione della corruzione non solo nominando, come previsto per legge, un responsabile aziendale anticorruzione, ma anche e soprattutto uniformando la documentazione delle precedenti Aziende ospedaliere e deliberando tempestivamente un regolamento unico anticorruzione". "Teniamo a sottolineare – hanno concluso Gallera e Visconti – che, per quanto di nostra competenza, sotto il profilo professionale i due sanitari oggetto di indagine, sono stimati e riconosciuti professionisti, sui quale riponiamo la massima fiducia".

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -