24.8 C
Milano
mercoledì, Maggio 25, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

LOMBARDIA. OLTRE 1MLN DI EURO PER BONIFICHE AMBIENTALI D’UFFICIO

Ultimo aggiornamento il 24 Luglio 2017 – 17:37

(mi-lorenteggio.com) Milano, 24 luglio 2017 –  "Oltre 1 milione di euro per sette interventi di bonifica nelle province di Varese, Pavia, Milano, Bergamo e Mantova per sostenere le amministrazioni locali che devono eseguire alcuni interventi d’ufficio". Questo, in sintesi, il provvedimento approvato oggi, dalla Giunta regionale, su richiesta dell’assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Claudia Terzi.

INTERVENTI D’UFFICIO – "Gli interventi d’ufficio – spiega l’assessore – rientrano nell’ambito di quei finanziamenti erogati, su richiesta delle stesse amministrazioni locali, per risanare situazioni che non sono state risolte ne’ dal responsabile dell’inquinamento, ne’ dai proprietari del sito. I contributi riguardano le attivita’ legate alla caratterizzazione/progettazione della bonifica, la loro esecuzione e gli interventi di messa in sicurezza d’emergenza".

ULTERIORI FINANZIAMENTI – "Questo e’ un primo finanziamento – assicura Terzi – nei prossimi mesi, attraverso l’utilizzo di altre risorse, riusciremo a finanziare eventuali ulteriori istanze, provenienti dal territorio".

SALUTE DEI CITTADINI E TUTELA DELL’AMBIEBNTE – "Dovrebbe valere l’assunto secondo il quale – conclude l’assessore lombardo all’Ambiente – chi inquina paga. Non sempre e’ cosi’, e non sempre si riescono a individuare i responsabili dell’inquinamento, per diversi motivi. Come Regione Lombardia, abbiamo il dovere di contribuire a sanare tutte quelle situazioni che, senza il nostro intervento, rimarrebbero immobili per anni e che potrebbero costituire un rischio sia per la salute dei cittadini, sia per l’ambiente".

Di seguito, il dettaglio degli interventi finanziati da Regione Lombardia.

TAINO (VA) – "Interventi di caratterizzazione dell’area ex Montedison" – Il finanziamento richiesto dal Comune di Taino riguarda l’adeguamento del Piano della caratterizzazione dell’area dismessa ex polveriera Montedison sita in localita’ Campaccio. Tale intervento era gia’ previsto nella d.g.r. 18 novembre 2016, n. 5829 (Programmazione economico-finanziaria 2016). Viene riproposto in quanto l’Amministrazione comunale ha avuto necessita’ di disporre di piu’ tempo per gli adempimenti necessari per formulare l’incarico di progettazione ovvero per la realizzazione degli interventi di caratterizzazione, tale per cui non si e’ potuto provvedere all’impegno finanziario assegnato entro l’esercizio finanziario 2016. L’area ex polveriera e’ stata utilizzata, dagli anni ’50 sino alla dismissione dell’attivita’, da Montedison per la produzione di ordigni bellici-munizioni, ed e’ stato oggetto di operazioni di bonifica bellica. L”inquinamento interessa una porzione di mq 6.979,00 adibita in passato a produzione, deposito e scarico di materiali esplosivi. L’area e’ di proprieta’ dell’Amministrazione comunale. Il finanziamento richiesto e’ riferito al costo per l’adeguamento della caratterizzazione per un totale di euro 28.670,00.

PROVINCIA DI PAVIA – "Definizione del Plume di contaminazione in Comune di Pavia – Proposta di indagine integrativa" – Viene proposta un’integrazione del finanziamento gia’ assegnato con precedenti atti di programmazione finanziaria al fine di effettuare un’indagine supplementare per le definizione del modello concettuale di dettaglio del sito. L’indagine consente di completare la conoscenza dei tre pennacchi di contaminazione gia’ individuati, identificare eventuali altri plumes di ridotte entita’ ed approfondire la caratterizzazione idrogeologica ed idrochimica ove necessario, senza trascurare il corpo acquifero sotterraneo sospeso quale veicolatore della contaminazione dalla sorgente alla falda. Il finanziamento richiesto e’ riferito al costo delle indagini ambientali, alla relativa reportistica e progettazione, per un totale di euro 115.000,00.

CANEGRATE (MI) – "Interventi di messa in sicurezza d’emergenza della falda dell’area ex ITS" – Il finanziamento richiesto dal Comune di Canegrate riguarda l’attivita’ di messa in sicurezza d’emergenza delle acque sotterranee dell’area denominata ex ITS International. L’intervento di messa in sicurezza d’emergenza della falda e’ gia’ stato oggetto di finanziamento regionale a partire dal 2012. L’integrazione finanziaria proposta riguarda la realizzazione di interventi tesi ad implementare i presidi di messa in sicurezza della falda gia’ in atto a seguito di nuove rilevanti inquinamenti da Cromo esavalente. Il finanziamento richiesto e’ pari a euro 120.000. VERDELLINO (BG) – "Interventi di messa in sicurezza d’emergenza della falda contaminata da Cromo esavalente nel sito della Societa’ CDS di Zoboli Renzo, ubicato in via Lisbona, 20" – Il finanziamento richiesto dal Comune riguarda la prosecuzione degli interventi di messa in sicurezza della falda contaminata da Cromo esavalente nel sito della Societa’ CDS di Renzo Zoboli. Il finanziamento richiesto e’ pari ad euro 47.100,00.

TRAVEDONA MONATE (VA) – "Interventi di messa in sicurezza e ripristino ambientale dell’ex discarica in localita’ Bosco Grosso" – Il finanziamento richiesto dal Comune di Travedona Monate costituisce un’integrazione alle risorse finanziarie gia’ oggetto di impegno e liquidazione, pari a 250.000,00 euro nell’anno 2012, riguardanti l’attivita’ di messa in sicurezza e ripristino ambientale dell’ex discarica in localita’ Bosco Grosso. A seguito delle risultanze delle indagini condotte sul sito (nuovi piezometri, analisi a ridosso del corpo della discarica, analisi sulle acque di drenaggio), l’amministrazione comunale ha richiesto un’integrazione del finanziamento gia’ concesso pari a 578.100,00 euro per un aggiornamento sostanziale sia del Progetto operativo di bonifica e sia del monitoraggio post-intervento.

ROZZANO (MI) – "Interventi di messa in sicurezza d’emergenza e bonifica dell’area della Societa’ Italchimici S.p.A. – Via Brenta n. 18/b" – Il finanziamento richiesto dal Comune di Rozzano riguarda l’intervento d’ufficio di messa in sicurezza d’emergenza e successiva bonifica dell’area della Societa’ Italchimici S.p.A., caratterizzata da una contaminazione da metalli, nei terreni e nelle acque di falda, in particolare da Cromo VI. Il finanziamento richiesto e’ pari ad euro 122.244,00.

MANTOVA – "Progetto Operativo di Bonifica dell’area della Diga Masetti" – Il Comune di Mantova, di concerto con l’Ente Parco del Mincio, ha individuato un tratto della sponda destra del Lago Inferiore, compreso tra Porto Catena e Diga Masetti, nel progetto "Parco Periurbano della Riva Sinistra dei laghi di Mantova" nell’ambito del Piano di valorizzazione ambientale e paesaggistica dei Laghi di Mezzo e Inferiore. L’area di cui sopra e’ ubicata nelle immediate vicinanze alla ZPS (Zona di protezione Speciale) "Valli del Mincio" e al SIC/ZPS (Sito di Importanza comunitaria) "Vallazza", riserva naturale istituita dalla Regione Lombardia al fine di garantire la conservazione e la ricostruzione dell’originario ambiente naturale di una vasta zona umida. Il Comune di Mantova nell’ambito delle campagne conoscitive finalizzate ad accertare lo stato qualitativo delle aree prospicenti i laghi e ricadenti all’interno del Parco Periurbano, riscontrava, a seguito di una indagine preliminare svolta, il superamento dei limiti di legge dei valori di concentrazione soglia di contaminazione, manifestando pertanto l’esigenza di procedere ad attivare i procedimenti tecnico-amministrativi finalizzati alla bonifica del sito. L’area e’ in gestione a Regione Lombardia che e’ pertanto tenuta a provvedere agli interventi di bonifica ambientale, nelle more dell’individuazione del soggetto responsabile della contaminazione da parte della Provincia di Mantova. A seguito dell’approvazione dell’Analisi di Rischio sanitario-ambientale da parte dell’Amministrazione Comunale di Mantova, risulta necessario proseguire l’iter tecnico-amministrativo attraverso la predisposizione e l’attuazione del Progetto Operativo di Bonifica o di messa in sicurezza permanente del sito. Per la peculiarita’ ambientale e naturalistica del sito ricadente nel Piano di valorizzazione ambientale e paesaggistica dei Laghi di Mezzo ed Inferiore e del Progetto Parco Periurbano della Riva Sinistra dei laghi di Mantova, si ritiene necessario avvalersi dell’E.R.S.A.F. per la redazione del Progetto Operativo di Bonifica anche attraverso tecnologie di bonifica adeguate al contesto d’intervento. Per la realizzazione delle indagini integrative necessarie, per l’esecuzione della prova pilota e per la redazione del Progetto Operativo di Bonifica e/o di Messa in Sicurezza Permanente, viene previsto un finanziamento all’E.R.S.A.F., pari a 200.000,00 euro.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -