28.4 C
Milano
lunedì, Maggio 16, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

LOMBARDIA. IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO GENTILONI A MILANO PER LA CANDIDATURA EMA E IN BRIANZA

Ultimo aggiornamento il 24 Luglio 2017 – 20:59

(mi-lorenteggio.com) Milano, 24 luglio 2017 – l Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, lunedì 24 luglio è stato a Milano dove è intervenuto alla presentazione alla stampa della candidatura di Milano a sede dell’Agenzia europea per i medicinali. Successivamente, in Brianza, ha visitato gli stabilimenti VRV di Ornago, Giorgetti di Meda e Caimi Brevetti di Nova Milanese.

"Milano, la Citta’ metropolitana e la Lombardia: questo e’ il contesto ideale per ospitare Ema". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, questa mattina, a Palazzo Pirelli, alla presentazione della candidatura di Milano per ospitare la sede dell’Agenzia europea del Farmaco – Ema, alla presenza del presidente del Consiglio dei ministri Paolo Gentiloni, del sindaco di Milano Giuseppe Sala e del professor Enzo Moavero Milanesi, consigliere del premier per la promozione della dislocazione della sede di Ema nel capoluogo lombardo.

CONTESTO IDEALE: I GRANDI PROGETTI – "In Lombardia abbiamo 13 universita’, con 56 facolta’ medico-scientifiche – ha spiegato Maroni -, 1000 centri di ricerca, tra pubblici e privati, 18 Irccs, 9 cluster tecnologici. Poi ci sono le infrastrutture in corso di realizzazione e’ molto importanti dal punto di vista della ricerca medico-scientifica: da Human Technopole, nell’area Expo, con l’impegno del Governo, che noi sosteniamo, e che fara’ di Milano e della Lombardia uno dei centri piu’ importanti in Europa per la ricerca sulla genomica; poi, sempre nell’area della Citta’ metropolitana, nell’ex area Falck di Sesto San Giovanni, la Citta’ della salute e della Ricerca, con investimenti importanti, sia della Regione che del Governo, che diventera’ punto di riferimento in Europa per l’oncologia".

FARMACEUTICA NOSTRA ECCELLENZA – "In questi due progetti, in corso di realizzazione, abbiamo voluto coinvolgere tutte le Istituzioni, le Universita’, il mondo delle imprese, che per la farmaceutica rappresenta, per Milano e per la Lombardia rappresenta un punto di eccellenza, come numero di imprese – ha proseguito il presidente -, per questo ritengo vi siano tutte le condizioni".

TUTTI ACCANTO AL GOVERNO – "Il nostro dossier e’ molto, molto competitivo – ha concluso Maroni -, ma non basta, perche’ ci sono molte candidature e la battaglia sara’ molto dura. Per parte nostra faremo tutto il possibile, siamo tutti a fianco del Governo, perche’ Milano abbia il riconoscimento che merita ne fatti. Questa e’ una candidatura che ha la sostanza per vincere".

"Quando sono venuti i rappresentanti dell’Ema a visitare Palazzo Pirelli sono rimasti colpiti ed entusiasti. Come abbiamo detto, Ema per noi e’ una sfida che vogliamo vincere a tutti i costi: quindi, se tra le condizioni per averne la sede dovesse esserci che il Pirellone vada a Ema definitivamente, io credo che dovremmo dire di si’. Questa rimane una valutazione nelle disponibilita’ del Governo".

 "Questo pero’ vorrebbe dire trovare una nuova sede per il Consiglio regionale – ha concluso Maroni, rivolgendosi al premier Gentiloni – magari con un contributo del Governo".

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -