23.5 C
Milano
giovedì, Luglio 25, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

LOMBARDIA. PATRIMONIO IMMATERIALE, CAPPELLINI: CON ULTERIORI 386.000 EURO FINANZIAMO 19 PROGETTI

(mi-lorenteggio.com) Milano, 05 agosto 2017 –  "Grazie all’ulteriore sforzo economico della Giunta regionale che ha stanziato 386.000 euro finanziamo 19 progetti, praticamente in tutti i territori lombardi, per la valorizzazione e la promozione del nostro straordinario patrimonio immateriale". Lo ha detto l’assessore alle Culture, Identita’ e Autonomie della Regione Lombardia, Cristina Cappellini, illustrando la pubblicazione della graduatoria del nuovo bando sul patrimonio immateriale.

BANDO CHE HA DATO OTTIMI RISULTATI "Sono davvero soddisfatta – ha proseguito l’assessore – dell’esito di questo bando, a cui tenevo particolarmente, perche’ siamo riusciti a finanziare la stragrande maggioranza dei progetti presentati, perfettamente in linea con le nostre politiche culturali identitarie. Un’altra dimostrazione di quanto gli strumenti messi in campo dalla Regione siano, negli anni, sempre piu’ apprezzati dagli operatori e dai territori lombardi".

VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO IMMATERIALE TRA LE PRIORITA’ – "Per noi – ha spiegato Cappellini – la valorizzazione del patrimonio immateriale rappresenta un elemento imprescindibile del programma di governo. In questi anni di lavoro sono diversi gli strumenti e le iniziative che abbiamo messo in campo: oltre agli investimenti economici, abbiamo organizzato importanti momenti di confronto con le principianti realta’ del territorio che, come noi, hanno a cuore la salvaguardia delle tradizioni e delle identita’ delle proprie comunita’".

LE NOVITA’ NON SONO FINITE – "I successi della cultura lombarda non finiscono qui – ha concluso l’assessore – tenendo conto poi che l’Anno della Cultura e’ appena iniziato. Posso gia’ anticipare che nei prossimi giorni comunicheremo i nuovi contributi grazie ai quali potremo finanziare altri eventi, dalle mostre ai festival, dai musei alle biblioteche, fino alle produzioni cinematografiche".

Di seguito i progetti della provincia di Milano che potranno beneficiare di un finanziamento di 75.137 euro cosi’ come previsto dalla graduatoria del nuovo bando fortemente voluto dall’assessore alle Culture, Identita’ e Autonomie della Regione Lombardia, Cristina Cappellini, per proseguire il percorso di valorizzazione del patrimonio immateriale lombardo.

1) LINEA 1, Manifestazioni rituali e festive tradizionali – Comune dI Trezzo sull’Adda: Povero Piero Il povero Piero e’ il simbolo del carnevale trezzese. Piero e’ un fantoccio che nel pomeriggio del sabato grasso e’ condotto nella piazza principale di Trezzo per essere giudicato e condannato a morte mediante rogo pubblico. Frecce infuocate incendiano il fantoccio che viene posto al centro del fiume Adda accompagnato da note musicali e uno spettacolo pirotecnico. La tradizione, che si suppone risalga al 1800, ha ripreso vigore dopo il 1976 e ha assunto nel tempo significati diversi: da simbolo di purificazione dei peccati e accoglimento della nuova stagione a puro evento carnevalesco. Costo totale del progetto: 18.266,53 euro Richiesta di cofinanziamento: 12.786,57 euro Finanziamento concesso: 12.786 euro

– Associazione Art in the City: Itinerario Borromeo- tradizione e innovazione Nel Duomo di Milano e’ conservato uno dei chiodi della Croce di Cristo. Per celebrare la preziosa reliquia, in memoria della processione fatta da san Carlo Borromeo durante la peste del 1577, si svolge il "rito della Nivola" ogni 14 settembre. La struttura, a forma di nuvola, ideata nel XVII secolo e decorata in cartapesta con angeli e nuvole, viene sollevata da una argano fino a 40 metri d’altezza per permettere all’Arcivescovo di portare a terra, accessibile allo sguardo dei fedeli, il Santo Chiodo. La reliquia rimane a terra per 40 ore, al termine delle quali il Chiodo viene riportato nella sua sede. Il progetto prevede, attraverso un semplice strumento interattivo (Chatbot) una user experience che attiri il pubblico di ogni eta’ che possegga uno smartphone. Attraverso itinerari digitali sara’ possibile scoprire la Milano di San Carlo Borromeo e le origini della manifestazione del rito. Il visitatore sara’ condotto attraverso una trama che si costruisce come una caccia al tesoro e la cui conclusione portera’ alla formulazione di domande sull’esperienza culturale e tecnologica vissuta. Costo totale del progetto: 10.100 euro Richiesta di cofinanziamento: 7.500 euro Finanziamento concesso: 7.500 euro

– Fondazione Isec -Istituto per la storia dell’eta’ contemporanea Popolo in festa: le performance teatrali e i concerti trasmessi da TeleradioMilano2 A partire dal fondo archivistico conservato presso la fondazione, si intende sviluppare un progetto di valorizzazione e condivisione delle pratiche sociali e collettive legati agli spettacoli prodotti all’interno delle feste dell’Unita’ in ambito metropolitano milanese. Il progetto prevede l’implementazione dell’inventario online Intangible Search in cui saranno redatte schede inventario corredate da documentazione multimediale; una campagna di disseminazione culturale sui media digitali; il coinvolgimento degli studenti della civica scuola di cinema per promuovere l’elaborazione e il riuso creativo dei materiali d’archivio. Costo totale del progetto: 20.000 euro Richiesta di cofinanziamento: 14.000 euro Finanziamento concesso: 14.000 euro

2) LINEA 2, Progetti esemplari di salvaguardia del patrimonio culturale immateriale

– Associazione culturale Dynamoscopio: C’era domani la casa popolare. Etnografia illustrata del patrimonio culturale immateriale del quadrilatero ERP Lorenteggio Milano. Il quadrilatero popolare Lorenteggio rappresenta il caso esemplare prescelto per rivisitare in chiave storico culturale l’Edilizia Residenziale Pubblica milanese come sito di un patrimonio immateriale di scala cittadina. Il progetto prevede un’indagine etnografica collaborativa per costruire un archivio documentale scientifico. La documentazione acquisita sara’ reinterpretata in forma artistica con delle illustrazioni d’autore, da affiggere anche all’interno dei cortili disegnando la geografia di un tour etnografico di quartiere. Costo totale del progetto: 26.900 euro Richiesta di cofinanziamento: 19.906 euro Finanziamento concesso: 19.906 euro – Associazione chiamale storie Storie di artigiani

– tre documentari per Milano La piattaforma memoMI (www.memomi.it) e’ una web-TV dedicata alla storia e alla memoria di Milano, un archivio di documentari disponibili gratuitamente in streaming che si prefigge di mantenere in vita la memoria collettiva dei suoi abitanti. Il progetto intende inaugurare una nuova sezione dedicata agli artigiani storici di Milano a partire da tre storie emblematiche: la legatoria Conti Borbone (che ancora oggi dal 1873 mantiene in vita l’arte della legatura a mano), La bottega artigiana Bronzisti Bagatti, (dal 1927 punto di riferimento per la produzione artigianale di prototipi per architetti, designer, artisti), la bottega di Alberto Masi (biciclette da corsa dal 1949, utilizzate dai piu’ grandi campioni). Costo totale del progetto: 37.152,50 euro Richiesta di cofinanziamento: 27.864,38 euro Finanziamento concesso: 20.945 euro.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -