22.4 C
Milano
venerdì, Luglio 12, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Array

LOMBARDIA. BENI CONFISCATI A MAFIA, INCONTRO A CISLIANO

(mi-lorenteggio.com)  Cisliano, 09 settembre 2017 – "La Lombardia e’ al quinto posto tra le regioni con maggior numero di beni confiscati, con 2.321 beni a febbraio 2017. Chi ha il compito di amministrare non deve temere le dimensioni della sfida, ma deve chiamare a raccolta le forze migliori della societa’ per affrontarla". Lo ha detto oggi Gustavo Cioppa, sottosegretario alla presidenza di Regione Lombardia, intervenendo, su delega del presidente Maroni, a Cisliano in provincia di Milano, all’evento ‘Da malavita a nuova vita’ svoltosi all’interno della "Libera Masseria".
SI LAVORA CON AGENZIA NAZIONALE – "Regione ha aperto un tavolo con l’agenzia nazionale per avere un ruolo attivo e facilitare l’assegnazione dei beni. Non dipende solo da noi, ma ci stiamo lavorando con impegno e serieta’", ha detto il rappresentante della Giunta Maroni.
FESTIVAL DELLE IDEE – "E’ dello scorso anno poi – ha proseguito Cioppa – l’istituzione, presso Regione Lombardia, del Comitato tecnico-scientifico sul contrasto al fenomeno mafioso, che fra le sue attivita’, ha indetto un "Festival delle idee" sul riutilizzo sociale dei beni confiscati. Queste sono le attivita’ sulle quali dobbiamo insistere, questi gli strumenti di cui ci dobbiamo dotare".
NON LASCIARE FALLIRE AZIENDE – "Diverso – ha spiegato il sottosegretario – e’ il problema delle aziende confiscate, la cui sorte spesso e’ infelice. Certo, non possiamo pretendere di salvare attivita’ economiche che stavano sul mercato solo in virtu’ del metodo mafioso col quale operavano. Ma e’ altrettanto vero che dobbiamo concentrare i nostri sforzi perche’ le attivita’ riqualificate non falliscano affinche’ si affermi il potentissimo messaggio che la mafia sottrae lavoro, speranza e futuro mentre nel recinto della legalita’ abbiamo tutti gli strumenti per sostenere circuiti economici virtuosi a autosufficienti".
LOMBARDIA CAPOFILA – "Sono certo che la Lombardia, anche sulla base di esperienze come quella della Masseria di Cisliano – ha concluso Cioppa – possa essere una regione capofila su questo tema e Regione potra’ collaborare per la creazione di una forte sinergia fra le Istituzioni e le Associazioni per ottenere ulteriori risultati eccezionali, come quello che oggi e’ qui di fronte a nostri occhi".
 
Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -