4.6 C
Milano
venerdì, Dicembre 2, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Array

"Scuole aperte allo sport" e i Campioni di fair play: giornata speciale a Segrate

Milano, 24 febbraio 2018 – La schermitrice olimpica e conduttrice televisiva Margherita Granbassi insieme a Michele Ortolani, golfista professionista, sono i protagonisti del3°Incontro con il Campione” per il progetto “Scuole aperte allo sport”.

L’incontro si è svolto ieri presso l’I.C. “A. B. Sabin”, in Via Fratelli Cervi a Segrate (Milano).

“Scuole aperte allo sport” è il nuovo progetto dedicato alle scuole secondarie di I grado, promosso dal CONI e dalle Federazioni Sportive Nazionali, in collaborazione con il MIUR e con il sostegno di Samsung Electronics Italia che, per l’a.s. 2017-2018, coinvolge in via sperimentale 100 scuole su tutto il territorio nazionale, con 1.500 classi e ca. 30.000 ragazzi.

Una proposta dedicata a scuole, insegnanti e studenti che consente la scoperta di discipline sportive nuove in grado di stimolare ed appassionare i ragazzi, favorendo lo sviluppo di un bagaglio motorio globale e un orientamento sportivo consapevole tra gli 11 e i 13 anni.

“Scuole aperte allo sport” offre un pacchetto di attività totalmente gratuito che prevede:

 

Ø    Settimane di sport: per tre settimane (una a sport) in orario curriculare, l’insegnante di educazione fisica viene affiancato dai Tecnici federali, laureati in scienze motorie;

 

Ø    Pomeriggi sportivi: corsi gratuiti per gli studenti relativi ai 3 sport, tenuti da tecnici federali nelle palestre delle scuole, un pomeriggio a settimana, fino a fine anno scolastico;

 

Ø    Percorso valoriale: “Campioni di fair play” con la sezione dedicata alla lotta al bullismo e cyberbullismo “Metti in rete il fair play”. Il percorso ha l’obiettivo di diffondere tra i ragazzi la cultura del gioco corretto e prevede anche un approfondimento sui giusti comportamenti da avere, sui campi da gioco così come nella vita online e offline di tutti i giorni.

 

Ø    Kit di attrezzature sportive: ogni scuola riceve un kit con piccole attrezzature sportive per realizzare i tre sport abbinati, lasciato in dotazione alle scuole dalle FSN aderenti;

 

Ø    Feste finali: con giochi, prove e dimostrazioni dei ragazzi, legate agli sport sperimentati, svolte all’interno delle scuole, a fine percorso.

 

Nelle scuole partecipanti sono proposte atletica leggera e ginnastica a cui si affianca un terzo sport. Sono 13 le Federazioni Sportive che partecipano insieme al Comitato ltaliano Paralimpico, per favorire l’inclusione nel progetto dei ragazzi con disabilità:

FIDAL Atletica leggera; FGI Ginnastica; FPI Pugilato; FITA Taekwondo; FIBS Baseball/softball; FIGC Calcio a 5; FIH Hockey su prato; FIP Pallacanestro; FIGH Pallamano;          FIR Rugby senza contatto; FIG Golf; FIDS Danza sportiva; FIBa Badminton.

A supporto dei docenti nelle attività e nella diffusione del percorso valoriale, ogni scuola identifica un team di studenti gli “Young Ambassador” con il compito di stimolare la partecipazione delle classi ad un contest a premi.

 

GLI EVENTI CON I “TESTIMONIAL SPORTIVI”

Grazie al progetto, anche i grandi Campioni entrano nelle scuole, veri e propri protagonisti degli eventi regionali (uno a regione fino a fine anno scolastico).

Gli incontri con i testimonial sportivi prevedono un primo momento di confronto in aula magna sul progetto e sui contenuti del percorso valoriale e, in alcune delle maggiori tappe, laboratori sportivi in palestra, con un percorso dimostrativo sui 3 sport.

A Milano moderatrice e conduttrice del “3° incontro con il Campione” è  Margherita Granbassi, schermitrice fiorettista che vanta un palmares d’eccezione con 2 bronzi olimpici a Pechino 2008 (individuale e a squadre) e diverse medaglie d’oro e argento in competizioni mondiali ed europee, alla quale si affianca Michele Ortolani, giovane golfista professionista appena rientrato in Italia con uno straordinario 2° posto nella Golf Alps Tour in Egitto. E’ toccato a loro a loro rompere il ghiaccio con i ragazzi trasferendo la passione, la disciplina e i valori di una vita vissuta con lo sport e con “fair play”, diffondendo un modello virtuoso proprio dei veri “Campioni”.

In piena coerenza con i contenuti del percorso valoriale del progetto, è infine  un esperto ha coinvolto i ragazzi in riflessioni dando loro spunti utili per un utilizzo corretto del web e degli strumenti social per contrastare il cyberbullismo e diffondere le regole del “digital fair play”.


Redazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -